La Guida ai Lavori di Novembre nel Prato

Valutazione: 5 - 23 recensioni

Introduzione (31.10.2020) // Quest’anno, un po’ come l’anno scorso, la prima parte dell’autunno è stata piuttosto mite con temperature sopra le medie stagionali e frequenti piogge. In questa situazione il prato cresce di più consumando maggiormente i nutrimenti nel terreno. Attenzione quindi a non saltare le concimazioni altrimenti, a dicembre o gennaio, il manto erboso potrebbe iniziare a faticare, ingiallendosi molto e diradandosi.

Vediamo punto per punto tutti i lavori da eseguire:

1. CONCIMAZIONE

Se hai eseguito la concimazione pre-invernale a fine ottobre, quella di tipo potassico-azotata, non serve concimare di nuovo perché i fertilizzanti che solitamente si usano sono a lento rilascio e coprono anche 2 o 3 mesi di tempo. Se i­nvece ad ottobre ti sei dimenticato di eseguire questa fondamentale nutrizione sei ancora in tempo di eseguirla.

Si tratta di una concimazione veramente importante che ha lo scopo di irrobustire e proteggere il prato durante l’inverno e la si esegue usando un buon fertilizzante potassico-azotato per prato (tipo questo o questo).

Se il prato manifesta segni di ingiallimento sulle punta delle foglie, potrebbe essere molto utile intervenire con un nutrizione più potente facendo, prima o dopo la concimazione potassico azotata, un trattamento fogliare con azoto ureico e microelementi (qui un esempio di prodotto da usare).

2. BIOSTIMOLAZIONE

A novembre le giornate si accorciano e quindi c’è meno luce. Il prato inizia a faticare e va aiutato a non assottigliarsi e diradarsi. Se hai già fatto un trattamento con prodotti a base di alghe brune (qui un esempio) non serve rifarlo subito. Potrai eseguire un secondo trattamento verso fine mese o a inizio dicembre.

Se invece ad ottobre non hai fatto nulla, allora le alghe brune potrebbero essere molto utili al tuo prato. Questi trattamenti servono a potenziare la fotosintesi clorofilliana e a sostenere le attività metaboliche della pianta.  Facendo riferimento ad un prodotto tipo questo, si consiglia di usare 200 ml di soluzione diluiti in 10 litri di acqua per ogni 100 mq di prato.

3. PREVENZIONE MALATTIE

Per quanto riguarda la prevenzione delle malattie fungine, novembre è il mese che conclude il ciclo dei trattamenti di protezione. È l’atto finale di difesa prima dello stop invernale.

Da un punto di vista pratico si possono eseguire sia la somministrazione di trichoderma e micorrize, che i trattamenti di induzione alla resistenza. Il trichoderma però è l’operazione più importante.

Esempio pratico:

  • somministrazione RADICALE di 50 ml di un concentrato di trichoderma (tipo questo o questo) da diluire in 15 litri di acqua per ogni 100 mq di prato. Per aumentare l’efficacia è possibile anche mescolare assieme 200 ml di acidi umici e fulvici (qui un esempio). Irrigare abbondantemente dopo la distribuzione
  • somministrazione FOGLIARE di 100 grammi di un concentrato di ferro e rame (tipo questo) da diluire in 10 litri di acqua per ogni 100 mq di prato. NON irrigare dopo la distribuzione

4. PREVENZIONE INSETTI DANNOSI

I rischi legati agli insetti e alle larve dannose a novembre sono assenti e quindi non serve fare nulla

5. TAGLIO

Prima dell’arrivo dei freddi invernali è importante alzare l’altezza di taglio dell’erba. Il prato durante i mesi freddi va tenuto più alto per fare in modo che si protegga meglio e per sopperire con più foglia alla scarsità di luce.

Tenere il prato più alto porta significativi benefici anche contro le infestanti in quanto il tappeto erboso tende a diventare più compatto e a lasciare meno spazi vuoti. Rimane comunque valida la regola che se il prato oltrepassa i 8/9 cm di altezza va sempre tagliato, anche in inverno.

Molto importante è invece tenere il prato il più possibile pulito dalle foglie che vanno rastrellate con costanza settimanale. Lasciare foglie nel prato toglie luce, blocca la traspirazione e mantiene tutto molto più bagnato. Sotto le foglie, nel giro di poco tempo il prato scompare.

6. IRRIGAZIONE

Di norma a novembre si smette del tutto di irrigare il prato anche al sud Italia. Fai attenzione però che se non dovesse piovere per molte settimane, è importante comunque dare acqua anche d’inverno.

7. GESTIONE DEL FELTRO

Sappiamo che il feltro causa molti problemi al tappeto erboso ma a novembre è meglio non fare nulla. Eseguire la rimozione del feltro nei mesi freddi è sconsigliato in quanto non ci sono poi le condizioni necessarie ad eseguire una risemina. Meglio posticipare i lavori a fine febbraio (qui un approfondimento).

8. INFESTANTI

A novembre il pericolo infestanti diminuisce significativamente. Rimane l’insidia di qualche dicotiledone, che spunta qua e là, e della poa annua che va in semenza. Una parte della criticità può essere superata alzando l’altezza di taglio, ma rimane sempre utile la vecchia abitudine di fare, ogni settimana, un giretto nel prato armati di coltellino per estirpare alla radice le malerbe.

9. TERRENO

Se sai che il terreno è povero di sostanza organica puoi decidere di reintrodurla tutto l’anno, anche in inverno. Male non fa, anzi. L’unica accortezza è scegliere i giusti prodotti compatibili con il prato che possono essere liquidi (tipo questo) o granulari (come questo).

Non è facile accorgersi che manca sostanza organica senza eseguire una analisi del suolo. Un indicatore di mancanza di fertilità potrebbe essere la totale assenza di lombrichi e dei loro tipici piccoli cumuli di terra.

10. SEMINE E RISEMINE

Seminare e riseminare a novembre è ancora possibile a patto che vi sia un periodo di un paio di settimane con temperature non troppo basse. Di giorno la temperatura non dovrebbe scendere sotto i 14/15 gradi mentre di notte sarebbe meglio che rimanesse bene sopra gli 8/10.

Va detto che ci sono alcune varietà di sementi capaci di germinare anche a 6 gradi e quindi, la cosa veramente importante è scegliere un miscuglio di sementi in grado di germinare anche a bassa temperatura e modificare le lavorazioni come descritto in questo articolo.

Se hai bisogno di aiuto per la scelta delle sementi vai qui.

 

Comments: 49

  1. Lucio 24 novembre 2020 at 15:07 Reply

    Buongiorno,
    grazie per tutti i consigli e le indicazioni che ci date.
    Chiedo un consiglio a proposito delle infestanti.
    Ad ottobre ho riseminato completamente il prato senza tuttavia fare la falsa semina. Come prevedibile ora sono diffusamente infestato da piante infestanti. Data la vastità del giorno (circa 1000 mq) e la diffusione delle infestanti mi sembra inutile ed una battaglia persa procedere con lo sradicamento manuale. Pertanto chiedo come procedere la prossima primavera. Lamia idea è di applicare un diserbante selettivo per foglia larga, attendere, scarificare e riseminare. Un vostro suggerimento sarebbe gradito. Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 novembre 2020 at 19:55 Reply

      Salve, Lucio. Per nostra scelta non diamo indicazioni sull’uso di diserbanti chimici ma può però decidere di provare una strada alternativa, probabilmente non così efficiente ma sicuramente più sostenibile. L’abbiamo descritta approfonditamente qui

  2. Luca 24 novembre 2020 at 13:33 Reply

    Buongiorno, avendo fatto purtroppo una semina tardiva il 10 di Novembre con sementi misti festuca \ loietto c’è qualche probabilità di veder spuntare qualcosa o devo attendere la primavera?
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 novembre 2020 at 19:56 Reply

      Salve, se è iniziato il freddo è probabile che tutto si sia bloccato

  3. Marco 22 novembre 2020 at 19:01 Reply

    Buona sera,
    ho un giardino di circa 200 mq da riprendere. E’ stato lasciato andare per diversi anni. Vi sono diverse infestanti a foglia larga e muschio (è ancora presente dell’erba…).
    Ho steso solfato di rame granulare e diserbante a foglia larga liquido. Nei prossimi giorni estirperò il muschio con arieggiatore e rastrello. Poi inizierò ad eliminare manualmente gli infestati a foglia larga che non riuscirò ad eliminare meccanicamente. Infine stenderò sabbia silicea e concime potassico.
    Avete altri suggerimenti da adottare per il periodo?
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 novembre 2020 at 20:00 Reply

      Salve Marco potrebbe esser utile un trattamento di stimolazione con questo.

  4. Raffaele Splendore 19 novembre 2020 at 00:11 Reply

    Salve,
    abito in provincia di Salerno. Vi scrivo per avere chiarimenti su
    – altezza di taglio: ho riseminato a metà ottobre, ho fatto il primo taglio. Per i prossimi, di quando deve essere l’altezza di taglio?
    – Autumn K e pre stress possono essere usati insieme oppure devo rispettare un intervallo di tempo tra i due prodotti? in questo secondo caso deve essere usato prima autumn K o pre stress?

    Grazie mille
    Saluti

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 novembre 2020 at 20:05 Reply

      Salve Raffaele. In inverno prato a 6 cm. I trattamenti li puoi fare nell’ordine che preferisci, fai passare una settimana da uno all’altro.

  5. Simone 18 novembre 2020 at 16:18 Reply

    Nuova semina Royal Blue 30/09; risultato soddisfacente ma con presenza (nonostante la falsa semina) di parecchie infestanti un po su tutto il te, per lo più malvacee e un pò di romice.
    Prevedendo già una trasemina in primavera, probabilmente preceduta da un diserbo selettivo vista l’estensione del problema, come posso già da ora far fronte alla presenza di queste infestanti? oppure, con l’arrivo del vero inverno e relative basse temperature e con l’accestire del giovane prato andranno scomparendo?
    Grazie!

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 novembre 2020 at 20:07 Reply

      Salve Simone, diciamo che rallentano e si indeboliscono: usa l’inverno per estirparle.

  6. stefano 13 novembre 2020 at 11:27 Reply

    Buongiorno, in primavera dovrò riseminare il giardino seguendo tutte le indiczioni trovate sul sito, mi chiedevo se ha senso fare qualcosa adesso come ad esempio diserbare, preparare il tererno ecc ecc o meglio rimandare tutto in primvera ?
    Abito in Brianza in mezzo ai campi.
    grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 18 novembre 2020 at 10:54 Reply

      Ciao Stefano, ora solo un bel taglio basso basso!

      • stefano 19 novembre 2020 at 16:28 Reply

        ok, nenache buttare della sabbia dato che è un terreno argilloso? con le future pioggie ed eventuale neve porebe iniziare ad “inglobarsi” in questo difficile terreno o senza girare la terra non ha senso? grazie

        Valutazione: 5
  7. Michele 6 novembre 2020 at 20:21 Reply

    Buongiorno, a ottobre ho eseguito la risemina seguendo la vostra guida, risultato ottimo ed erba già cresciuta di 3/4 cm. Tra due settimane devo eseguire la concimazione con Autumn K (4/5 settimane dai lavori di risemina). Leggo che molti parlano delle micorrize, vorrei un consiglio se val la pena utilizzarle, se utilizzarle prima o dopo autumn k e con che modalità eventualmente. Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 18 novembre 2020 at 11:15 Reply

      Salve Michele, le micorrize in spore (queste per capirsi), vanno usate in fase di preparazione del terreno. Usarke dopo senza fare bucature o sabbiature ne limita l’effetto. A breve però ci arriva il prodotto liquido 😉

  8. Nicola 6 novembre 2020 at 14:57 Reply

    Buongiorno, per una serie di inconvenienti non sono riuscito a fare la risemina nelle settimane precedenti. Ho il prato con parecchie infestanti trifoglio gramigna e altre erbacce a foglia larga. Sono ancora in tempo per riseminare? Abito nella zona basso lago di garda.Dovrò lavorare il terreno per eliminare le erbacce. Grazie e complimenti per il sito e le tempestive risposte.

    • Staff Bestprato 18 novembre 2020 at 11:19 Reply

      Ciao Nicola, al nord a novembre è un po’ troppo tardi

  9. Benjamin 4 novembre 2020 at 12:05 Reply

    Buongiorno,
    ho seminato ad inizio ottobre ma a causa di una rullatura eseguita male e qualche pioggia forte, in alcune zone i semi si sono spostati insieme al terriccio da prato lasciando dei vuoti. Ora il prato ha raggiunto i 10 cm e mi appresto al primo taglio, mi conviene riseminare ora nelle zone rimaste “nude” o meglio aspettare la primavera ?
    Grazie e complimenti per il sito molto utile

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 novembre 2020 at 09:27 Reply

      Aspettare primavera

    • Adriano 9 novembre 2020 at 22:27 Reply

      Ho della ruggine nel prato vorrei dare prestress più pregade quanti trattamenti devo fare uno ogni tre giorni va bene o sbagluo

      Valutazione: 4
      • Staff Bestprato 18 novembre 2020 at 11:05 Reply

        Solitamente la ruggine segnala eccesso di umidità e mancanza di azoto. Cerchi di diminuire la rugiada (soffiatori, agenti surfattanti, spazzolature…) e usi questo per nutrire.

  10. Giovanni 2 novembre 2020 at 13:24 Reply

    Ho riseminato il prato a metà ottobre, è stato concimato con autumn k, adesso ho visto che incomincia a nascere coe posso aiutarlo e con quale concime?.
    Giovanni

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 novembre 2020 at 09:32 Reply

      Potrebbe essere utile un trattamento con questo e questo

  11. Pablo 2 novembre 2020 at 12:17 Reply

    Buongiorno, ho installato un prato a zolle a giugno. Verso luglio/agosto, una parte ha iniziato a manifestare cerchi gialli. Leggendo dei vostri articoli, mi sono reso conto che erano dei funghi che ho trattato con vostri prodotti. Ora siamo a Novembre, i cerchi gialli sono spariti ma noto che la parte che si è ammalata, ancora ad oggi, è sofferente, nel senso che il prato cresce di meno, non è perfettamente verde. Ho eseguito la concimazione che mi avete consigliato di fare ad ottobre ed ho già pronta quella di Novembre. Basta così o c’è qualche altra cosa che potrei fare? Grazie.

    Valutazione: 4
    • Staff Bestprato 6 novembre 2020 at 09:34 Reply

      Ciao Pablo, sostieni e aiuta il prato con questo e questo

  12. Fabio 2 novembre 2020 at 10:33 Reply

    Buongiorno, il 31/10 ho applicato pre-stress e Green-up alle 14.30, foglia asciutta fino a sera, poi però c’è stata nebbia e cielo coperto per tutto il giorno seguente, con umidità all’80%, i prodotti farnno lo stesso la loro azione nonostante si siano bagnate le foglie con la molta umidità?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 novembre 2020 at 09:34 Reply

      Si Fabio, non ti preoccupare

  13. Gianni 1 novembre 2020 at 20:48 Reply

    Buon giorno, ho riseminato a settembre e alcuni ritocchi fatti a ottobre, visto che in alcuni punti gli acquazoni hanno creato dei canalini. Era cresciuto tutto bene e dopo 5 / 6 settimane a ottobre ho concimato con Spring. Però ho notato che in certi punti l’erba e ingiallita ,ed si è afflosciata. Come mai????

    • Staff Bestprato 6 novembre 2020 at 09:34 Reply

      Ciao Gianni, leggi questo.

  14. Pierangelo 31 ottobre 2020 at 13:36 Reply

    Buongiorno, settimana scorsa ho concimato il prato con Slow K, la sera e il giorno dopo la concimazione ha piovuto ininterrottamente e copiosamente.. Non so se la pioggia abbia dilavato il concime, non so se riconcimare oppure lasciare tutto come è. Cosa mi consigliate? Vi ringrazio e un saluto

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 novembre 2020 at 09:36 Reply

      Per ora non serve. Magari si valuta tra un mesetto se intervenire di nuovo

  15. Giuseppe 20 novembre 2019 at 18:40 Reply

    Buonasera, ho seminato 2 prati con Royal Blue Plus rispettivamente a Ottobre ed i primi di Novembre, essendo in Sicilia con un temperatura tra i 16 e 22, è venuto abbastanza bene ma ho due quesiti:
    1) Comincia a spuntare qualche erbaccia tipo trifoglio e ortica, posso innaffiare con qualche diserbante? Ho paura che mi bruci il prato
    2) Devo concimare lo stesso dopo 5 settimane anche se ho dato lo starter?
    grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 24 novembre 2019 at 10:43 Reply

      Ciao Giuseppe. Se proprio devi fare i diserbi attendi primavera. Leggi anche questo prima. Per quanto riguarda la concimazione sì, è molto importante dare un concime potassico tipo questo prima dell’inverno.

  16. michele 8 novembre 2019 at 10:30 Reply

    Buongiorno,il mio dilemma è i seguente…
    ho costituito una prato ex novo a metà ottobre,zona pianura padana emiliana,sfruttando un ottobre mite ho riportato uno strato di 10-15 cm di terreno nuovo misto al 40% di sabbia del po,ho steso un paio di cm di terriccio CAMBIO,seminato e concimato rispettivamente con natural green,slow green e pro start nelle dosi consigliate,eun po di micorizze.le sementi hanno germinato correttamente e ad oggi dopo 3 settimane mi trovo con 3/4 di prato che è arrivato alla soglia dei 6-8 cm mentre il restante 1/4 ha germinato più lentamente e si trova ancora in fase di germoglio di 2-4 cm.la damanda è: è il caso di effettuare comunque il primo (e anche ultimo taglio) prima della pausa invernale,nonostante la parte più indietro di prato,o meglio rimandare il taglio a primavera?…altra domanda…devo fertilizzare ancora con altri prodotti o la copertura è già sufficiente con i prodotti granulari dati a metà ottobre? grazie in anticipo a tutto lo staff

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 11 novembre 2019 at 08:24 Reply

      Ciao Michele, attendo che la parte alta abbia raggiunto i 10/11 cm e poi taglia. Anche se è inverno. Dopo 5 settimane dalla semina fai comunque queste operazioni di concimazione.

  17. spino 8 novembre 2019 at 10:09 Reply

    Buongiorno
    ho dato pre stress ieri nel pomeriggio (su foglia asciutta, preventivamente asciugata con un tappeto leggero) ma questa mattina ha piovuto parecchio (sono a roma).
    Il prodotto è stato dilavato e quindi non devo considerare il trattamento come fatto o è bastato che stesse sulla foglia 2/3 ore per esssere assorbito?
    Qualora fosse stato dilavato devo quindi aspettare che non piaova per un paio di giorni per provare a dare nuovamente pre stress?
    grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 11 novembre 2019 at 08:22 Reply

      Si Spino, meglio ridare le alghe brune (Prestress) che hanno bisogno di 12/24 ore di foglia asciutta. Oppure aumenta il dosaggio del 50% e dalle per via radicale.

  18. Giuseppe 7 novembre 2019 at 16:15 Reply

    Buonasera e complimenti per l’articolo scritto sempre in modo chiaro ed esauriente. Venerdì scorso ho distribuito soccorre + protegge e poi innaffiato; domenica (a distanza di 48 ore) ha piovuto abbondantemente (90mm di pioggia) e mi chiedo se ha dilavato (dal primo strato di terreno) tutto il trattamento fatto venerdì. Occorre ripetere il trattamento?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 11 novembre 2019 at 08:18 Reply

      Ciao Giuseppe, la pioggia è stata tanta e qualcosa potrebbe aver dilavato. Se vuoi puoi ripetere, ma attendo un paio di settimane.

  19. Giulio 7 novembre 2019 at 15:05 Reply

    Avendo fatto una risemina tardiva a metà Ottobre, devo ancora effettuare la concimazione potassica preinvernale, presumibilmente la prossima settimana (16 Novembre è una seconda casa quindi non sono sempre lì). Per fare la concimazione ma dovendo mantenere il taglio alto a 6/7 cm è un problema?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 11 novembre 2019 at 08:16 Reply

      Non Giulio, nessun problema.

  20. Stefano 7 novembre 2019 at 11:54 Reply

    Buongiorno, verso fine settembre ho arieggiato, traseminato con Royal Park e concimato con Bio Start Mini Bottos, consiglia un ulteriore concimazione?

    Ciao e grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 11 novembre 2019 at 08:16 Reply

      Si Stefano, con questo.

  21. walter 6 novembre 2019 at 12:54 Reply

    le tue indicazioni, suggerimenti, consigli e altro le trovo molto valide e cerco di applicarle per quel che posso fare visto che non sono un gran “giardiniere”.
    grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 7 novembre 2019 at 09:59 Reply

      Grazie a te Walter!

  22. Anna 6 novembre 2019 at 10:35 Reply

    Buongiorno BestPrato, in merito all’irrigazione ho un dubbio: nel caso il prato fosse per metà riparato da un balcone sovrastante, in autunno/inverno continuo ad irrigare con 25 litri di acqua a settimana?
    Grazie mille

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 7 novembre 2019 at 09:57 Reply

      Si può diminuire moltissimo, quasi del tutto (al nord Italia). Osserva il prato e cerca di capire se ha bisogno di acqua.

  23. Ignazio Sardinia 6 novembre 2019 at 09:49 Reply

    Buongiorno, a proposito di concimazione, mi è avanzato molto summer k da questa estate, ho visto che la combinazione è simile all’autumn k, posso utilizzarlo comunque in questo periodo?
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 7 novembre 2019 at 09:53 Reply

      Sì Ignazio puoi usarlo, solo che ha poco azoto. Autumn K a novembre è più indicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo