La concimazione del prato in primavera

Valutazione: 5 - 7 recensioni

concimazione-prato

Per mantenere sano, forte e bello un prato è molto importante dargli costantemente tutti gli elementi nutritivi di cui ha bisogno.

QUANDO CONCIMARE
Nella pratica bisognerebbe concimare 4 volte all’anno (inizio primavera, fine primavera, inizio autunno e fine autunno).

All’inizio primavera il prato necessita di concimi ad alto contenuto di azoto, l’azoto (N) infatti è alla base della sintesi delle proteine, i mattoni costituenti le cellule. L’azoto è quindi indispensabile per l’emissione di germogli e quindi per l’accrescimento vegetativo.

LA SCELTA DEL CONCIME
Vediamo ora due esempi di concimi primaverili, uno di tipo professionale ed uno hobbistico scelti tra i prodotti di una casa italiana, la Bottos, specializzata in concimi per prato di alta qualità..

Il concime Sprint N è un concime per prato con ben 27 unità di azoto specificatamente progettato per applicazioni nel tappeto erboso appena fuori dall’inverno. Viene usato per ovviare, in breve tempo, alle tipiche carenze prolungate di azoto dell’inverno.

Si tratta di un fertilizzante con una parte di azoto a cessione programmata ed una parte a pronto effetto. Le frazioni azotate sono studiate in modo da rilasciare costantemente l’elemento nutritivo per 90 giorni.

Il concime Slow Green è un fertilizzante meno specifico ma altrettanto adeguato per la primavera. Contiene una minore frazione azotata (18 unità) composta da un 35% a lento rilascio. L’equilibrio delle forme nutritive tra pronto effetto e lenta cessione ne consiglia l’uso quando il prato è sostanzialmente sano e non necessita di trattamenti ammendanti.

DISTRIBUIRE BENE
Una cosa importante è distribuire uniformemente il concime, per farlo è consigliabile seguire un percorso incrociato a 90°, distribuendo il fertilizzante metà in un verso e metà nell’altro verso.

Per piccoli spazi la distribuzione del concime può essere fatta a mano. Per zone più estese è preferibile usare appositi carrellini che permettono un risultato ed una distruzione ottimali.

L’IMPORTANZA DELLA BIOSTIMOLAZIONE
Per una manutenzione veramente completa, suggeriamo anche di effettuare un trattamento biostimolante con prodotti naturali a base di acidi umici. Sono prodotti che si possono dare anche con semplici pompe a spalla o con un annaffiatoio.

Questi prodotti stimolano il metabolismo del tappeto erboso, lo rendono più forte e capace di resistere agli stress ambientali ed infine lo aiutano ad assimilare il concime in maniera più efficace.

Un esempio di questi prodotti è Vigor Liquid, da dare in dose di 500/1000gr per 100 mq, diluito in 20 litri d’acqua. E’ possibile darlo anche con annaffiatoio. Importante: dopo aver applicato il prodotto far andare per qualche minuto l’impianto di irrigazione.

LINKS UTILI
Per concludere ecco alcune risorse Internet utili:

Buon lavoro!

Comments: 14

  1. vincenzo 6 giugno 2018 at 11:33 Reply

    Salve nella mia zona ho trovato del concime 14-7-16 o 6-8-18 della Timac pensate vada bene per questo periodo. grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 giugno 2018 at 13:52 Reply

      Salve Vincenzo, purtroppo non conosciamo il prodotto e quindi preferiamo non giudicare. Noi consigliamo questo.

  2. Daniele 5 giugno 2018 at 12:53 Reply

    Buongiorno, nel mio prato di circa 50 mq è comparsa in alcune zone un po di ruggine (puccinia), dato che l’area interessata era piuttosto grande mi è stato consigliato di utilizzare un funghicida. Volevo sapere:
    – dopo quanto tempo posso ripartire con l’irrigazione e con i tagli?
    – è necessario che concimi con concime a base di azoto (tipo “sprint N”) dato lo stress subito dal prato?
    Grazie
    Daniele

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 5 giugno 2018 at 15:51 Reply

      Salve Daniele, se è ruggine significa che hai concimato troppo poco e lasciato erba troppo alta. Ora fa troppo caldo per dare Sprint N. Meglio dare Summer K. Leggi anche questo articolo.

  3. Raffaele 26 aprile 2018 at 10:42 Reply

    Salve.
    Volevo una informazione circa la concimazione, dovendo acquistare il concime da dare settimana prossima, in questo periodo va bene lo Sprint N da voi consigliato? Volevo inoltre chiedere quale fosse l’orario della giornata piu’ indicato per spargere il concime e se si potesse spargere subito dopo il taglio (o è meglio il giorno successivo)
    Ringrazio anticipatamente

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 27 aprile 2018 at 18:19 Reply

      Caro Raffaele, le temperature iniziano a salire. Se il prato è abbastanza sano meglio dare Super Turf. Va benissimo dopo aver tagliato il prato ed a qualsiasi ora.

  4. Jeris Fochi 5 aprile 2018 at 11:10 Reply

    Una domando ? Per un prato di circa 300 m quadrati , messo a dimora in rotoli nel settembre 2016 , occorre attuare un comportamento diverso, in quanto alle concimazioni, rispietto ad un prato seminato ?
    Grazie.

    Valutazione: 4
    • Staff Bestprato 5 aprile 2018 at 19:40 Reply

      No Jeris. Devi usare lo stesso piano descritto qui sopra.

  5. carlo 17 marzo 2018 at 23:30 Reply

    buongiorno anche io come il Sig Luca ho il problema delle infestanti, in più devo rigenerare il prato , nel frattempo che arrivano i vostri prodotti volevo trattare il prato con il diserbante (finalsan neudorff) , leggendo la vostra risposta vedo che è possibile aggiungere anche il biostimolante Always . Come mi regolo per le quantità?
    grazie Carlo

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 marzo 2018 at 08:50 Reply

      Attenzione Carlo, Finalsan è un diserbante totale non selettivo. Inoltre non va mescolato con Always perchè è inutile biostimolare un prato destinato ad essere diserbato…

  6. Luca 24 febbraio 2018 at 17:21 Reply

    Buon pomeriggio.
    Intanto complimenti come sempre! Come farei senza di voi???
    Visto che si avvicina primavera, volevo chiedere una cosa.Ho il prato che è attaccato da infestanti: il diserbo va fatto prima della concimazione?
    Con le prime belle giornate di fine marzo (il prato si trova in montagna) pensavo, nell’ordine, di diserbare con diserbante per foglia larga, tagliare l’erba e poi concimare con sprint N.
    E’ corretto?
    Grazie!

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 febbraio 2018 at 12:50 Reply

      Eccoci Luca. In linea generale il diserbo selettivo è meglio farlo prima del taglio soprattutto per infestanti a foglia larga. La procedura è corretta. Può essere molto utile aggiungere al diserbante anche un po’ di biostimolante tipo Always.

  7. remigio 1 febbraio 2016 at 09:16 Reply

    Complimenti per l’articolo perchè mi è molto utile. Posso distribuire il concime a mano? io ho un prato piccolo e comprare un carrellino mi sembra eccessivo…. che dite?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 2 febbraio 2016 at 14:21 Reply

      Grazie dei complimenti Remigio. Venendo alla questione, è possibile spargere il concime anche a mano con questo piccolo trucco: dividi la quantità da distribuire in due parti uguali, la prima la distribuisci camminando in un verso (ad esempio da sud a nord) e la seconda incrociando a 90 gradi (ad esempio da est a ovest). In questa maniera il rischio di errore è minore e la distribuzione è più uniforme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo