Il Primo Taglio del Prato in Primavera

Valutazione: 5 - 5 recensioni

Il primo taglio del prato giardino

Con l’innalzamento delle temperature di marzo e la conseguente ripresa vegetativa del tappeto erboso, dovremo affrontare il primo taglio della stagione.

LE REGOLE DEL TAGLIO

Qui di seguito alcune buone regole per capire quando tagliare e quanto tagliare:

  • Attendere che il tappeto erboso abbia raggiunto circa i 7cm di altezza
  • L’altezza di taglio ottimale per un mix di Festuca Arundinacea e Poa Pratense per tutto il periodo stagionale è d circa 5 cm
  • Si consiglia di rispettare la regola di non asportare oltre il 30% della vegetazione presente. Se ad esempio un tappeto erboso ha raggiunto i 7 cm, va portato, dopo il primo taglio, a circa 5 cm (il 30% di 7 cm sono 2.1 cm). Se invece iil prato ha raggiunto i 9 cm, taglieremo il prato a circa 6 cm (il 30% di 9 cm sono 2.7 cm).
  • Con l’aumentare delle temperature l’erba cresce più velocemente e per mantenere i 5cm dovremo aumentare la frequenza di taglio. Ecco perché si consiglia nei periodi primaverili e di fine estate di aumentare la frequenza di taglio fino ad arrivare a tagliare due volte alla settimana.
  • Si raccomanda di avere sempre le lame dei tosaerba affilate, soprattutto per tagliare i miscugli con Festuca Arundinacea, che sono i più duri al taglio.
  • Nel caso si avesse tagliaerba non a raccolta ma con taglio mulching, la regola di quanto tagliare si riduce al 20% dell’altezza dell’erba aumentando la frequenza di taglio
  • Buona regola è eseguire almeno una volta all’anno un’operazione di sfeltrimento / arieggiatura per la rimozione del feltro. L’operazione va eseguita con appositi attrezzi manuali o elettrici chiamati appunto arieggiatori.
  • Infine si procederà ad una concimazione granulare usando fertilizzanti rinverdenti di tipo professionale ad alto tenore di azoto (qui un esempio).

LINKS UTILI

 

Infografica: il primo taglio stagionale del prato

Comments: 10

  1. Giuseppe 24 aprile 2019 at 12:51 Reply

    buongiorno, dieci giorni fa ho riseminato una parte del prato che si era diradata. Sono spuntati i primi fili d’erba (royal blue plus) ma nel frattempo il prato esistente sta crescendo velocemente ed ha già raggiunto gli 8 cm; come devo regolarmi con il taglio? non posso passare con il tagliaerba sul prato riseminato che è appena germinato ma ho paura che il prato esistente raggiunga altezze troppo elevate. Prima di procedere con il taglio devo aspettare che il prato germinato raggiunga i 6 cm e tagliare a 4 cm? Ma in questo caso andrei ad asportare molto più del 30% del prato esistente! Non so proprio come agire.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 aprile 2019 at 11:11 Reply

      Giuseppe, attendi che il prato vecchio raggiunga i 10/11 cm. Poi tagli e lo porti a 6/7 cm (quindi il prato nuovo non lo tocchi e per una volta non rispetti la regola del 30%). Attendi ancora che il vecchio raggiunga gli 8/9 cm e fai un taglio a 6cm.

  2. Stefano Venturini 11 luglio 2018 at 13:19 Reply

    Buongiorno,
    ho un prato di festuca che taglio regolarmente all’altezza di cm. 4,5.
    Suggerite di alzare il taglio quando le temperature raggiungono i 30 e più gradi.
    La mia tosaerba passa da 4,5 a 6 cm. Son troppi o va bene?
    Grazie.
    Saluti.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 12 luglio 2018 at 16:38 Reply

      Caro Stefano, va benissimo 6 cm in estate.

  3. EMANUELE 8 maggio 2018 at 14:47 Reply

    Buongiorno, ho acquistato e seminato il prato con il miscuglio “smeraldo”.
    Ora mi trovo a dover effettuare il primo taglio ma non so quanto devo tagliare e a che altezza va mantenuto il prato.
    Tengo a precisare che utilizzerò un tagliaerba elicoidale della fiskars.

    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 9 maggio 2018 at 13:38 Reply

      Salve Emanuele, i primi tagli di Smeraldo li faccia a 5 cm. Poi progressivamente lo può portare più basso. Nelle settimane calde lo torna ad alzare un po.

  4. Domenico 22 marzo 2018 at 11:24 Reply

    Buongiorno,
    Se la temperatura di giorno raggiunge i 10-12°C, ma di notte si avvicina a 0-2°C, si può comunque procedere con il primo taglio? E quanti giorni mimimo devo attendere tra un taglio e l’altro, considerato che devo arrivare a 2.5 cm per arieggiare e concimare?
    grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 23 marzo 2018 at 11:01 Reply

      Salve Domenico, puoi tagliare tranquillamente. Lascia poco meno di una settimana tra un taglio e l’altro. Nel tuo caso puoi tagliare anche il 40%.

  5. antò 20 febbraio 2016 at 19:23 Reply

    ma di concimare non se ne parla mai?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 20 febbraio 2016 at 23:56 Reply

      Caro antò, troverai l’archivio degli articoli che trattano l’argomento della concimazione del prato e delle piante qui: Tecnica di Giardinaggio – Concimare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo