Il Primo Taglio del Prato in Primavera

Valutazione: 5 - 6 recensioni

Con l’innalzamento delle temperature di fine inverno / inizio primavera, e la conseguente ripresa vegetativa del prato, dovremo affrontare il primo taglio stagionale.

QUANDO TAGLIARE?

In realtà l’erba andrebbe sempre tagliata se oltrepassa un certo limite in quanto, superata una determinata altezza, iniziano processi di indebolimento che portano facilmente a malattie come le ruggini.

L’altezza oltre la quale un prato andrebbe sempre tagliato dipende dalle specie usate (festuca arundinacea, poa pratense, loietto perenne, festuca rubra, ecc) ma, in linea generale, possiamo dire che se oltrepassa gli 8/9 cm di altezza andrebbe sempre tagliato, anche d’inverno.

Se fa ancora freddo occorre solo evitare giornate con brina e gelate notturne, scegliendo una giornata mite e soleggiata.

LE REGOLE DEL TAGLIO

Qui di seguito alcune buone regole per capire quando tagliare e quanto tagliare:

  • Attendere che il tappeto erboso abbia raggiunto circa gli 8 cm di altezza
  • Si consiglia di rispettare la regola di non asportare oltre il 30% della vegetazione presente. Se ad esempio un tappeto erboso ha raggiunto i 8 cm, va portato, dopo il primo taglio, a circa 5.5 cm (il 30% di 8 cm sono 2.4 cm). Se invece iil prato ha raggiunto i 10 cm, taglieremo il prato a circa 7 cm (il 30% di 10 cm sono 3 cm).
  • È suggerito sempre di non abbassare troppo l’altezza di taglio. Più si taglia basso e più si entra in una zona delicata che richiede molta più attenzione nella manutenzione. Come regola generale, nei prati basati su festuche e loietti si consiglia di non tagliare sotto i 5 cm.
  • Con l’aumentare delle temperature l’erba cresce più velocemente e per mantenere i 5cm dovremo aumentare la frequenza di taglio. Ecco perché si consiglia nei periodi primaverili e di fine estate di aumentare la frequenza di taglio fino ad arrivare a tagliare due volte alla settimana.
  • Si raccomanda di avere sempre le lame dei tosaerba affilate, soprattutto per tagliare i miscugli con Festuca Arundinacea, che sono i più duri al taglio.
  • Nel caso si avesse tagliaerba non a raccolta ma con taglio mulching, la regola di quanto tagliare si riduce al 20% dell’altezza dell’erba aumentando la frequenza di taglio
  • Se dopo aver tagliato il prato si scopre che c’è feltro (quasi sempre!) è fondamentale eseguire un’operazione di sfeltrimento / arieggiatura. Se vuoi conoscere la tecnica corretta per arieggiare il prato a regola d’arte leggi questo articolo.
  • Infine si procederà ad una concimazione granulare usando fertilizzanti rinverdenti di tipo professionale ad alto tenore di azoto (qui un esempio).

LINKS UTILI

Il primo taglio del prato giardino

Comments: 12

  1. Giuseppe 14 giugno 2019 at 19:25 Reply

    buonasera,
    ho un prato di royal blue (circa 200mq) volevo chiedervi se con questo caldo (37 gradi alle 16:00) è opportuno tagliarlo due volte la settimana (facendolo arrivare a 7 cm e poi tagliarlo a 6 cm) o è meglio tagliarlo una volta a settimana (facendolo arrivare a 8 cm e poi tagliarlo a 6 cm)?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 15 giugno 2019 at 14:55 Reply

      Ciao Giuseppe, va benissimo anche solo 1 volta da 8 a 6.

  2. Giuseppe 24 aprile 2019 at 12:51 Reply

    buongiorno, dieci giorni fa ho riseminato una parte del prato che si era diradata. Sono spuntati i primi fili d’erba (royal blue plus) ma nel frattempo il prato esistente sta crescendo velocemente ed ha già raggiunto gli 8 cm; come devo regolarmi con il taglio? non posso passare con il tagliaerba sul prato riseminato che è appena germinato ma ho paura che il prato esistente raggiunga altezze troppo elevate. Prima di procedere con il taglio devo aspettare che il prato germinato raggiunga i 6 cm e tagliare a 4 cm? Ma in questo caso andrei ad asportare molto più del 30% del prato esistente! Non so proprio come agire.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 aprile 2019 at 11:11 Reply

      Giuseppe, attendi che il prato vecchio raggiunga i 10/11 cm. Poi tagli e lo porti a 6/7 cm (quindi il prato nuovo non lo tocchi e per una volta non rispetti la regola del 30%). Attendi ancora che il vecchio raggiunga gli 8/9 cm e fai un taglio a 6cm.

  3. Stefano Venturini 11 luglio 2018 at 13:19 Reply

    Buongiorno,
    ho un prato di festuca che taglio regolarmente all’altezza di cm. 4,5.
    Suggerite di alzare il taglio quando le temperature raggiungono i 30 e più gradi.
    La mia tosaerba passa da 4,5 a 6 cm. Son troppi o va bene?
    Grazie.
    Saluti.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 12 luglio 2018 at 16:38 Reply

      Caro Stefano, va benissimo 6 cm in estate.

  4. EMANUELE 8 maggio 2018 at 14:47 Reply

    Buongiorno, ho acquistato e seminato il prato con il miscuglio “smeraldo”.
    Ora mi trovo a dover effettuare il primo taglio ma non so quanto devo tagliare e a che altezza va mantenuto il prato.
    Tengo a precisare che utilizzerò un tagliaerba elicoidale della fiskars.

    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 9 maggio 2018 at 13:38 Reply

      Salve Emanuele, i primi tagli di Smeraldo li faccia a 5 cm. Poi progressivamente lo può portare più basso. Nelle settimane calde lo torna ad alzare un po.

  5. Domenico 22 marzo 2018 at 11:24 Reply

    Buongiorno,
    Se la temperatura di giorno raggiunge i 10-12°C, ma di notte si avvicina a 0-2°C, si può comunque procedere con il primo taglio? E quanti giorni mimimo devo attendere tra un taglio e l’altro, considerato che devo arrivare a 2.5 cm per arieggiare e concimare?
    grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 23 marzo 2018 at 11:01 Reply

      Salve Domenico, puoi tagliare tranquillamente. Lascia poco meno di una settimana tra un taglio e l’altro. Nel tuo caso puoi tagliare anche il 40%.

  6. antò 20 febbraio 2016 at 19:23 Reply

    ma di concimare non se ne parla mai?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 20 febbraio 2016 at 23:56 Reply

      Caro antò, troverai l’archivio degli articoli che trattano l’argomento della concimazione del prato e delle piante qui: Tecnica di Giardinaggio – Concimare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo