Come combattere il muschio del prato

Valutazione: 5 - 3 recensioni

muschio-pratoIl muschio è una piccola pianta che si sviluppa nel prato dove prevalgono ombra e umidità.

Perché si forma muschio?
L’eccesso di umidità stagnante, in particolare nelle zone all’ombra, non permette al tappeto erboso di svilupparsi al meglio. Questo crea l’ambiente ideale per la formazione dei muschi.

Come combatterlo?
La più semplice azione di lotta al muschio è usare appositi concimi ricchi di ferro che spesso sono sufficienti a combattere il fenomeno. L’applicazione di tale concime va poi seguita al lavoro di arieggiatura, raccolta del materiale di risulta ed eventuale risemina finale delle zone più diradate.

Il ruolo delle sementi
Anche la scelta della corretta semente di rigenerazione aiuta molto la lotta al muschio. Nel caso di prato all’ombra è fondamentale scegliere una varietà adatta a questo tipo di esposizione, spesso composta da miscele con festuca rubra.

Se il problema persiste
Se il problema persiste. o risulta molto esteso, va risolto in maniera più invasiva eseguendo una serie di lavorazioni atte al miglioramento del drenaggio, come creare canali di scolo o aggiungere al terreno importanti quantità di sabbia o del terriccio per prato, meglio se . senza torba e con alta percentuale di inerte sabbioso.

Piano tecnico di lotta la muschio in 6 passaggi:

  1. Taglio basso intorno ai 2,5 cm
  2. Trattamento con 35 gr/mq di fertilizzante antimuschio: quale VERDEPRATO a 40 gr/mq o SUPER IRON a 35 gr/mq. Fare attenzione usando VERDEPRATO perchè questo concime macchia i camminamenti in pietra e la pietra in generale. SUPER IRON invece non macchia.
  3. Aspettare che il muschio inizia ad annerire (di solito 10-15 gg)
  4. Passaggio incrociato di arieggiatore. Se non si possiede un arieggiatore (ne esistono anche di manuali ed economici come ad esempio questi) è possibile usare un rastrello a lame.
  5. Spazzolatura per raccolta materiale di risulta attraverso un normale rastrello a denti con pettine fitto o passaggio di tosaerba con raccolta meglio con piatto anteriore e aspirazione centrale.
  6. Eventuale risemina delle zone diradate valutando l’uso di sementi per prato all’ombra

La parola all’agronomo
Infine ecco un video del Dott. Fabrizio Ingegnoli della Bottos. che ci spiega la lotta al muschio.

Comments: 6

  1. Roberto 28 settembre 2017 at 11:20 Reply

    Salve
    ho un prato totalmente soleggiato, dove periodicamente, metà estate, riaffiora il problema del muschio: la prevalenza di zone d’ombra è pressochè nulla.
    Preciso fra l’altro che proprio in zone d’ombra il prato è verde e non compare il muschio.
    Contrariamente ad altri casi analoghi letti, il prato è molto soleggiato, non presenta ristagni di umidità (tant’è che volutamente ho evitato l’irrigazione forzata anche nel periodo estivo per verificare se il fenomeno fosse collegato all’eccessiva irrorazione del terreno) ed è stato verde e prevalentemente rigoglioso fino a luglio di quest’anno.
    Può dipendere da una cattiva concimazione precedenti anni / Ph del terreno?
    Lo scorso anno è stato trattato con solfato di ferro in zolle (o granuli): arieggiato e riseminato.
    Resto in attesa di Vs cortese riscontro.
    Roberto

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 1 ottobre 2017 at 15:54 Reply

      Caro Roberto, situazione strana la tua. Bisognerebbe far analizzare il terreno non tanto per il Ph, quanto per capire se è molto argilloso. Potresti anche provare a fare una leggera risemina dopo scarificazione, usando abbondante terriccio ricco di sabbia.

  2. Rina 22 maggio 2016 at 19:06 Reply

    Nel prato io ho anche piante da frutto. Vengono dannegiate dai prodotti antimuschio? Si possono mangiare i frutti o per quella stagione vanno eliminati? Grazie

    Valutazione: 4
    • Staff Bestprato 4 giugno 2016 at 16:43 Reply

      Cara, Rina, quando parliamo di prodotti antimuschio in realtà intendiamo solo concimi ad alto contenuto di ferro, quindi perfettamente compatibili con alberi da frutto. Il ferrò ad adeguato dosaggio ha la proprietà di seccare il muschio senza rovinare le piante restanti. Ovviamente non va superato il dosaggio consigliato. Ad esempio, utilizzando Verdeprato, si consiglia di darlo a 35 gr/mq.

  3. elio 5 gennaio 2016 at 11:59 Reply

    Salve bestprato, ho tanto muschio nella zona nord del mio prato, qual’è la differenza tra i concimi antimuschio verdeprato e superiron? Qquale scelgo?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 gennaio 2016 at 17:02 Reply

      Caro Elio grazie per la domanda perché così fughiamo un dubbio: non si tratta di concimi antimuschio (che non esistono) ma di concimi che eliminano il muschio esistente in quanto il Ferro presente in essi lo brucia. Ma poi, se non intervieni sulle cause che lo provocano, il muschio potrebbe tornare. Verdeprato è più potente nell’azione di bruciare il muschio ma macchia la pietra (camminamenti, delimitazione bordure, ecc). Super Iron è leggermente meno potente sul fronte muschio ma non macchia ed è validissimo anche per il resto del prato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo