Concimare il Prato a Giugno. Il Ruolo del Potassio

Valutazione: 5 - 7 recensioni

L’estate sta per arrivare e con essa inizia la stagione più complicata per il tappeto erboso. Difficile ed insidiosa per molti motivi. Vediamone alcuni.

GLI STRESS ESTIVI

Quando la temperatura supera i 30°C il processo fotosintetico diminuisce drasticamente, perciò la “fabbrica di cibo” rallenta, mentre la pianta per sopportare il caldo consuma più acqua e più cibo.

I problemi tipici del prato in Estate dipendono in larga misura dallo stress da caldo, dalla siccità e dall’elevata fruizione, è infatti questo il periodo nel quale è più probabile che il tappeto erboso venga usato e calpestato.

Insomma il quadro è pessimo, se non interveniamo tempestivamente da qui a poco il tappeto degrada in modo significativo.

PICCOLI MA IMPORTANTI ACCORGIMENTI

Le cose che il Metodo Bestprato raccomanda subito di fare sono semplice e veloci::

Ma quello che non deve assolutamente mancare al nostro prato è il Potassio.

LA CONCIMAZIONE POTASSICA

Il Potassio rende l’erba capace di sopportare il caldo, di dosare l’acqua e di continuare a svilupparsi nonostante l’usura da calpestamento ed evita che si ingiallisca per lo stress.

La concimazione potassica preventiva agli stress estivi è l’antidoto ideale per rendere il tappeto erboso capace di sopportare gli stress termici dovuti ai caldi estivi e permettere di superare questo periodo senza particolari problemi.

Dato che stiamo per andare incontro ad un periodo di frequenti ed abbondanti irrigazioni, è essenziale che il Potassio sia fornito al tappeto erboso sotto forma di concime a rilascio graduale della durata di 4/5 settimane. In questa maniera eviteremo che l’irrigazione disperda velocemente la maggior parte del potassio.

E’ ugualmente importante che anche l’eventuale l’azoto presente sia a lento rilascio, dare un concime con azoto a pronto effetto durante la stagione estiva avrebbe infatti effetti negativi.

ESEMPI PRATICI DAL METODO BESTPRATO

Vediamo ora qualche concime ricco di potassio e con azoto a rilascio controllato, in linea con i principi del Metodo Bestprato. Gli esempi si basano su fertilizzanti di uno dei più importanti produttori italiani:

  • Concime professionale 10N-0P-30K ad alto tenore di potassio e azoto 100% a cessione programmata, da distribuire in dose di 30 gr/mq (qui un esempio)
  • Concime evoluto 13N-5P-20K a medio-alto tenore di potassio e con azoto a lenta cessione, da distribuire in dose di 30 gr/mq (qui un esempio)
  • Concime professionale 21N-0P-25K ad alto tenore di potassio e azoto 100% a cessione programmata, da distribuire in dose di 30 gr/mq (qui un esempio)

Qualunque sia la vostra scelta, se non avete un carrello spandiconcime,  ricordatevi di distribuire il concime in maniera più uniforme possibile e senza eccedere nei dosaggi.

Comments: 14

  1. Angelo De Rosa 28 giugno 2020 at 09:10 Reply

    Salve, io ho seguito tutti i tuoi consigli su un prato giovane, per lo più esposto all’ombra, ma oltre ad ingiallire, sul terreno si sono formate anche delle macchie verdi penso sia muschio, come posso risolvere? Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 28 giugno 2020 at 12:25 Reply

      Ciao Angelo qui sono elencate tutte le cause possibili degli ingiallimento ed i rimedi, non è facile individuare la causa ma solo tu sei è in grado di mettere a fuoco bene il problema. È necessario fare controlli e valutazioni come spiegato nell’articolo e mettere in pratica tutti i trattamenti del caso.

  2. Andrea 27 giugno 2020 at 13:35 Reply

    Ciao Bestprato, un trattamento ora con Help micro si può ancora fare fare o rischio bruciature?
    Abito nella bassa friulana

    • Staff Bestprato 28 giugno 2020 at 12:26 Reply

      Nutrire con azoto ureico fogliare al 10% non crea rischi. Evita comunque le ore più calde.

  3. Marco Lilli 6 giugno 2020 at 15:24 Reply

    Salve, sono Marco e fino ad ora ho seguito tutti i preziosi consigli del sito e del libro “a filo d’erba” del buon Fabio Polo con risultati sin qui eccellenti, anzi mai visti prima; da pochi giorni ho effettuato il trattamento antifungino con Protegge Naturalgreen e mi accingo ad effettuare la concimazione con il Summer K Bottos ma avrei delle domande:
    1) c’è un orario del giorno in cui sarebbe più opportuno concimare?
    2) in questi giorni è piovuto molto, posso fare la concimazione lo stesso o devo far asciugare bene il terreno?
    3) Premesso che ho impostato l’impianto di irrigazione come consigliato con pause da 1 a 3 giorni tra un ciclo e l’altro ed in più ho anche il sensore pioggia, dopo la concimazione c’è bisogno di dare subito acqua o aspetto il normale ciclo?
    4) un eventuale taglio dell’erba 2-3 giorni dopo la concimazione crea problemi? (mi viene da pensare all’azione un pò aspirante del tagliaerba).
    Vi faccio i complimenti e grazie per le risposte che vorrete darmi.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 10 giugno 2020 at 10:36 Reply

      Ciao Marco, in sintesi col caldo è meglio evitare le concimazioni nelle ore centrali e attendi che finisca la pioggia. Con summer k basta una leggera irrigazione subito dopo e l’erba andrebbe sempre tagliata prima.

  4. Luca 6 giugno 2020 at 13:12 Reply

    Chiedo consiglio riguardo a quale prodotto utilizzare per una concimazione potassica ,tra quelli che avete elencato, e con che frequenza somministrarlo per far superare al meglio la stagione estiva al mio giovane prato, seminato circa un mese fa.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 10 giugno 2020 at 10:37 Reply

      Salve Luca, segui questo programma.

  5. Gian Carlo Zenere 6 giugno 2020 at 11:21 Reply

    Tre settimane fa ho concimato con Summer K.
    Nel frattempo ci sono state pioggie e l’ irrigazione in alternanza.
    Oggi ho tagliato il prato dopo 12 giorni dal precedente e alzato il livello.del taglio.
    La crescita dell’ erba in questo stesso periodo è stata modesta e in certe parti pressoché nulla.
    E’ dovuta alla concimazione.
    Grazie per un suo commento.
    Gian Carlo Zenere

    Valutazione: 4
  6. EMILIO 6 giugno 2020 at 10:04 Reply

    Emilio
    Chiedo quale prodotto o concime utilizzare in presenza di chiazze di erba (giovane) che si secca nel tempo di un giorno e si presenta adagiata sul terreno come un feltro di facile rimozione. Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 giugno 2020 at 10:50 Reply

      Ciao Emilio, qui sono elencate tutte le cause possibili degli ingiallimento ed i rimedi, non è facile individuare la causa ma solo tu seiin grado di mettere a fuoco bene il problema. È necessario fare controlli e valutazioni come spiegato nell’articolo e mettere in pratica tutti i trattamenti del caso.

  7. dario 5 agosto 2019 at 11:11 Reply

    Quale concime utilizzare ora, ad Agosto, sul gramignone ibrido, costa Tirrenica della Sicilia? Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 agosto 2019 at 21:35 Reply

      Ciao Dario, le macroterme necessitano di azoto durante tutta l’estate. Dipende da quando hai fatto ultima concimazione e che titolo hai usato. Solitamente si usa una azotato a lenta cessione tipo questo o questo.

  8. Achille 6 dicembre 2018 at 15:47 Reply

    Molto chiaro. Grazie per tutti i suggerimenti. Bestprato è il miglior sito, tutto il resto è noia! 😉

    Valutazione: 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo