Come Scegliere le Forbici da Potatura

Valutazione: 5 - 1 recensioni

La forbice rappresenta lo strumento essenziale per eseguire tutti i tipi di potatura. Le forbici da potatura si suddividono sostanzialmente in 3 categorie sulla base del sistema di taglio:

  • forbici a battente
  • forbici a lama passante
  • forbici a doppia lama

FORBICE A BATTENTE
Questo tipo di forbice da potatura è composto da una singola lama la quale effettua un taglio che termina su una specie di incudine, il battente appunto. Il battente (e la lama) può essere dritto o curvo ed è generalmente realizzato in alluminio. I modelli a lama e battente curvo trattengono meglio il ramo e facilitano le operazioni di taglio. (Foto a lato: Esempio forbice a battente Castellari Ergonomic)

PRO. Si tratta di una forbice potente adatta alla potatura anche di legni duri o secchi.

CONTRO. Nei rami giovani e più freschi, il battente potrebbe segnare e schiacciare un po’ il ramo.

FORBICE A LAMA PASSANTE
Questo tipo di forbice da potatura è molto simile alle classiche forbici da cartoleria. Sono composte da una lama che durante il movimento di taglio sfiora ed oltrepassa la controlama creando così un taglio preciso ed esente da sbavature. (Foto a lato: esempio forbice passante Wolf-Garten RR5000)

PRO. l loro maggiore pregio risiede nella precisione di taglio e nel ridotto ingombro del gruppo di taglio che permette di eseguire potature anche in zone dense di rami.

CONTRO. Nei rami vecchi e più duri, le lame potrebbero tendere a divaricarsi e non eseguire poi un taglio perfetto.

FORBICE A DOPPIA LAMA
Questo tipo di forbice da potatura è composto da due lame che durante il movimento di taglio si incontrano nel mezzo. (Foto a lato: esempio forbice doppia lama Castellari TI 91)

PRO. Il principale vantaggio di questo tipo di forbici è che, avendo due lame, il ramo viene compresso molto meno e si cicatrizza più velocemente. Questo è il motivo per cui questo tipo di forbici sono adatte in frutticoltura e nel taglio delle rose dove le conseguenze di una cicatrizzazione lunga provocano facilmente malattie.

CONTRO. Non ci sono svantaggi specifici tranne il fatto che vanno affilate un po’ più spesso rispetto agli altri modelli. Consigliamo sempre di acquistare un piccolo affilatore acciaino.

MATERIALI
L’elemento che fa la differenza tra una forbice ad alta prestazione e una di bassa qualità è soprattutto il materiale con cui viene realizzata ed i trattamenti e le lavorazioni a cui viene sottoposto l’attrezzo. Il tipo di acciaio della lama incide direttamente sulle caratteristiche di resistenza all’usura e sulla capacità della forbice di rimanere affilata per molto tempo.

I gruppi di taglio ed i corpi vengono poi sottoposti a trattamenti per aumentare la durezza e la resistenza all’ossidazione. Le migliori lavorazioni comprendono la forgiatura a caldo, la cromatura e vari tipo di tempre.

ERGONOMIA
Un aspetto importante nella scelta di una forbice da potatura riguarda l’ergonomia. In particolare va valutato il peso totale e la dimensione di impugnatura. Più la forbice è leggera minore sarà l’affaticamento se si eseguono potature lunghe. Le forbici più leggere sono realizzate con corpi e manici in alluminio forgiato e possono arrivare a pesare anche meno di 200 grammi.

Un altro aspetto importante nella scelta di una buona forbice, soprattutto quando si hanno mani piccole, sono le dimensioni generali e dell’impugnatura. Le migliori aziende di forbici hanno a catalogo modelli di dimensioni leggermente ridotte adatti alle donne o a chi ha le mani piccole.

CHIUSURA DI SICUREZZA
Le forbici da potatura sono generalmente dotate di un sistema di chiusura con blocco di sicurezza. Alcuni modelli facilitano l’apertura e la chiusura grazie alla possibilità di sbloccarle con una sola mano mantenendo salda l’impugnatura.

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Castellari. La gamma completa di forbici da potatura di Castellari e di Wolf Garten la puoi trovare qui. Bestprato è Rivenditore Ufficiale.

1 comment

  1. Giulio 29 novembre 2018 at 22:39 Reply

    Ottimo articolo. Finalmente mi è chiaro tutto. Grazie.

    Valutazione: 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo