5 Errori da Evitare a Novembre nel Prato

Valutazione: 5 - 1 recensioni

Anche se può sembrare strano, la seconda parte dell’autunno è cruciale per il mantenimento in salute del prato. Alcuni errori fatti a novembre sono molto pericolosi perché poi in inverno non si riesce a recuperare i danni.

Quelli che seguono sono 5 errori comuni da evitare:

1. SALTARE O SBAGLIARE CONCIMAZIONE

C’è una concimazione molto importante da fare prima che arrivi il freddo dell’inverno: è la concimazione “potassico-azotata”. Si tratta di una nutrizione antistress di fondamentale importanza per:

  • dare nutrimenti per tutto l’inverno
  • proteggere dai danni del freddo
  • regolare il metabolismo idrico della pianta
  • ritardare e limitare gli ingiallimenti invernali
  • indurre una maggiore resistenza alle malattie fungine

Molte persone pensano che novembre o dicembre sia troppo tardi per questa concimazione ma è vero il contrario! Non concimare il prato prima dell’inverno lo condanna ad un inevitabile diradamento. Una guida completa con i prodotti e i dosaggi da usare, la trovi qui.

2. NON RASTRELLARE LE FOGLIE

Ottobre e novembre sono i due mesi nei quali gli alberi decidui perdono le foglie. Le foglie che si depositano nel prato rappresentano un forte problema ed andrebbero immediatamente tolte.

Oltre a fare ombra, creano un ristagno di umidità ed impediscono la circolazione dell’aria. Sotto le foglie cadute e non raccolte in breve tempo il prato morirà.

Se il prato è giovane o i fili d’erba sono deboli e sottili, bisogna eseguire la rimozione con gentilezza usando soffiatori (tipo questi) o rastrelli delicati per foglie (tipo questo o questo o questo)

3. TAGLIARE IL PRATO BASSO

È un grave errore tagliare il prato basso prima dell’inverno! Durante la stagione fredda il prato andrebbe lasciato ad almeno 5/6 cm di altezza. Alzare l’altezza del prato porta 3 vantaggi importanti:

  • aumenta la capacità dell’erba di svolgere la fotosintesi
  • induce un approfondimento delle radici
  • incrementa la resistenza al freddo e alle gelate

4. NON AFFRONTARE SUBITO GLI INGIALLIMENTI

In autunno, appena si nota una zona ingiallita è necessario individuarne le cause ed intervenire prontamente. Trascurare qualsiasi ingiallimento può costare molto caro perchè poi in inverno è molto complicate fare qualcosa di efficace.

Le cause più frequenti degli ingiallimenti sono:

  • malattie fungine
  • errata nutrizione
  • mancanza di acqua

Per capire come riconoscere la causa dell’ingiallimento del prato e per conoscere come affrontare il problema è disponibile una guida completa del Metodo Bestprato che trovi qui.

5. SOTTOVALUTARE L’AMMENDATURA DEL TERRENO

I principali vantaggi di una corretta presenza di sostanza organica agiscono sia direttamente che indirettamente sulla salute del prato. Vediamo i più importanti effetti positivi:

  • Il sistema rimane acceso, reattivo e pronto alle necessità del prato
  • Il terreno fa scorta di materie prime
  • I micro elementi vengono resi solubili e disponibili
  • La porosità del terreno rimane su valori ottimali
  • Viene evitata la disidratazione da gelo

I prodotti che si possono usare sono di 2 tipi: liquidi e granulari. Vediamo qualche esempio di prodotti e dosaggi:

Prodotti liquidi (rapido ed elevato effetto ammendante)

  • 300-700 gr per 100 mq di concentrato di acidi umici e acidi fulvici (qui un esempio)
  • dopo aver dato i prodotti irrigare con 15 litri di acqua al mq

Prodotti solidi (lento e medio effetto ammendante)

  • 15-20 gr/mq di un prodotto a base di sostanza umica (qui un esempio)
  • 40 gr/mq di un prodotto a base di sostanza umica arricchito di microrganismi (qui un esempio)

Comments: 2

  1. ALBERTO 7 novembre 2020 at 11:07 Reply

    Salve,mi è stato consigliato di “interrare” le micorrizze….ma essendoci il tappeto erboso come faccio?Le distribuisco e poi annaffio abbondantemente?Grazie per il consiglio

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 18 novembre 2020 at 11:13 Reply

      Salve Alberto, se nonfai bucature è dura usarle così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo