La Concimazione del Prato in Primavera

Valutazione: 5 - 15 recensioni

concimazione-prato

Per mantenere sano, forte e bello un prato è molto importante dargli costantemente tutti gli elementi nutritivi di cui ha bisogno.

QUANDO CONCIMARE
Durante l’anno bisognerebbe concimare almeno 4 volte:

  • inizio primavera
  • fine primavera
  • inizio autunno
  • fine autunno

Per quanto riguarda l’inizio primavera, bisogna attendere che le ultime gelate invernali siano terminate. Meglio attendere qualche giorno in più e se il prato inizia ad ingiallirsi troppo, si può eseguire una pre-concimazione fogliare usando prodotti liquidi a base di azoto ureico e ferro (qui un esempio).

LA SCELTA DEL CONCIME
Appena il prato inizierà a crescere vigorosamente necessiterà di un concime ad alto contenuto di azoto, l’azoto (N) infatti è alla base della sintesi delle proteine, i mattoni costituenti le cellule. L’azoto è indispensabile per l’emissione di germogli e quindi per l’accrescimento vegetativo.

A questo punto possiamo fare due scelte.

Se il prato necessita di una vigorosa spinta rigenerante e rinverdente, andremo a scegliere un fertilizzante ad alto titolo di azoto (almeno 25 unità). La cosa veramente importante è che il concime sia composto da una parte di azoto a pronto effetto (50%) e da una parte di azoto a cessione programmata.

Queste caratteristiche lo renderanno perfetto per fare sia un veloce rinverdimento che un azione nutritiva prolungata. Un esempio di concime di questo tipo lo trovi qui.

Se invece il prato è in condizioni tutto sommato accettabili e non manifesta carenze nutritive significative, potremmo scegliere un concime meno potente, nel quale le quantità di azoto non superano le 20/25 unità e il sistema di rilascio degli elementi nutritivi è principalmente a cessione programmata (qui e qui due esempi di questi concimi).

DISTRIBUIRE BENE
Una cosa importante è porre attenzione a distribuire uniformemente il concime, per farlo è consigliabile seguire un percorso incrociato a 90°, distribuendo il fertilizzante metà in un verso e metà nell’altro verso.

Per piccoli spazi la distribuzione del concime può essere fatta a mano. Per zone più estese è preferibile usare appositi carrellini che permettono un risultato ed una distruzione ottimali.

L’IMPORTANZA DELLA FERTILITA’ DEL TERRENO
Un terreno fertile, ricco di sostanza umica, è un grande alleato della salute del prato ed è molto più efficace nel rendere disponibili gli elementi nutritivi. Per questo motivo, almeno una volta all’anno, sarebbe importante eseguire un’ammendatura del suolo utilizzando prodotti a base di acidi umici e fulvici di origine vegetale.

Si tratta di prodotti liquidi da distribuire anche con una semplice pompa a spalla o bagnafiori. Dopo averli dati è necessario attivare per qualche minuto l’irrigazione per fare in modo che vengano dilavati dalle foglie dell’erba, arrivino al suolo e penetrino nel terreno.

Un valido esempio di ammendante umico è un prodotto 100% vegetale che si chiama Vigor Liquid, che va dato in dosaggio di 500/1000gr per ogni 100 mq di prato dopo averlo diluito in circa 20 litri d’acqua. 

E DOPO?
Se hai seguito i consigli descritti qui sopra, il tuo prato avrà nutrimenti sufficienti per 8/10 settimane. Al termine di questo periodo dovrai procedere ad una nuova concimazione. La scelta del concime futuro dipende da molti fattori e va inquadrato in un Programma di Concimazione Annuale del Prato che tenga unite tutte le fertilizzazioni più importanti, le biostimolazioni e le azioni di prevenzione delle malattie fungine. Se è un argomento che ti interessa clicca qui.

Comments: 30

  1. Desiderio Folladore 2 maggio 2019 at 10:12 Reply

    Ho installato un prato a zolle il 27 Marzo su una superficie di 300 mq in totale suddiviso in zone da 210 mq, 60 mq e 30 mq. Ho effettuato il primo taglio il 17 Aprile ed il secondo il 1 maggio ad un’ altezza di 4 cm. Le giunzione delle zolle in alcuni punti sono quasi unite in altri si vede ancora spazio inoltre sembra che in alcune piccole zone ci sia un ingiallimento (appassimento) del verde. Vorrei sapere se devo concimare e che tipo di concime necessita, o eventuali altre accortezze.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 3 maggio 2019 at 21:08 Reply

      Caio Desiderio, avendo tu scritto questa richiesta a maggio ti invito a leggere questo articolo. Poi segui anche queste indicazioni di concimazione. Se non riprende per l0estate a settembre dovrai riseminare leggermente.

  2. Enrico Martis 1 aprile 2019 at 09:22 Reply

    Buongiorno,
    ho un prato di gramignone di circa 400 mq ed abito ad Augusta (SR). Il prato è stato installato a tappeto l’anno scorso ed ha avuto le concimazioni autunnali ed invernali fatte dal giardiniere. Ora vorrei prendermene cura da solo e vorrei sapere se in questa primavera devo fare l’arieggiatura e soprattutto che tipo di concime mi consigliate di somministrare considerando che il prato è abbastanza verde ad esclusione di piccole aree dove sembrerebbe ingiallito. Le temperature qui non sono rigide ed ora variano dai 10° la notte ai 20° durante il giorno.
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 2 aprile 2019 at 17:51 Reply

      Salve Enrico, per risponderti al meglio compila questa form.

  3. Andrea 24 marzo 2019 at 16:36 Reply

    Buongiorno ho appena arieggiato iL prato e ho concimato con sprint N , ho però alcuni punti dove ho dovuto riseminare, volevo sapere se potevo usare biostart anche se mi é andato sulle zone riseminate sprin N. Non succede niente? La dose che ho usato per sprint N è 35gr/mq .
    Grazie per la risposta

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 27 marzo 2019 at 15:28 Reply

      Salve Andrea, non succede niente a patto che non arrivi molto caldo. L’eccesso di azoto può bruciare ma solo se fa molto caldo.

  4. Giuseppe D. 11 marzo 2019 at 10:42 Reply

    Buon giorno , è da un po che seguo i vostri consigli ,e proprio sabato scorso approfittando della bella giornata , ho eseguito la concimazione primaverile con il concime Sprint N della Bottos , durante la concimazione mi sono accorto che in alcune zone all’ombra del prato vi è la presenza del muschio mi chiedevo se una volta effettuata la concimazione primaverile , integrare anche con del solfato di ferro , per contrastare il muschio e, se cosi fosse meglio liquido o granulare . Grazie mille e ancora complimenti per i vostri consigli e per il blog.

    Valutazione: 4
    • Staff Bestprato 11 marzo 2019 at 20:28 Reply

      Salve Giuseppe, vanno benissimo sia i prodotti liquidi che granulari, facendo attenzione che non abbiano troppo azoto. Generalmente prima si elimina il muschio e poi si concima con l’azotato primaverile.

  5. donatella degli esposti 27 febbraio 2019 at 11:43 Reply

    Buongiorno, vivo in provincia di Torino e al mattino, parte del prato è ancora gelato; inoltre l’erba, dopo la neve, il gelo, il cane che ci corre sopra con la palla è gialla con le classiche chiazze bruciate dalla pipì.
    Per rimediare pensavo di spargere SPRINT N e poi VIGOR LIQUID; per la semina, viste le temperature, aspetterei.
    Per il concime voi date le indicazioni di gr x mq, io ho un carellino della Wolfe dove ci sono le tacche di apertura, come mi regolo.
    Grazie come sempre per i vostri consigli.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 28 febbraio 2019 at 08:24 Reply

      Salve Donatella, le bruciature da urina si correggono dilavando il più possibile con acqua. Per il resto i concimi scelti sono perfetti. Per la calibrazione del carrello legga questo.

  6. Fabio 15 febbraio 2019 at 16:19 Reply

    è possibile usare Poly Green per tutte e 4 le concimazioni annuali ?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 16 febbraio 2019 at 14:12 Reply

      Salve Fabio, sarebbe meglio di no. Il prato ha esigenze di azoto e potassio molto diverse tra stagioni di crescita (primavera e autunno) e stagioni di stress termici / idrici (estate e inverno).

  7. Ivan 15 febbraio 2019 at 07:35 Reply

    buon giorno, i vostri articoli, come i prodotti che trattate sono il top di gamma. volevo sapere, visto che nel mese di marzo si può iniziare con la concimazione del prato, vorrei fare un po di trasemina, come sementi ho i Royal Park. Il concime Azotato tipo Sprint N per il riverdimento del prato, può essere usato anche come aiuto per la trasemina, in caso negativo, si può aggiungere un’ultriore concime dedicato per trasemine, ed usarlo nello stesso periodo, quindi sovrapporre i 2 concimi?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 16 febbraio 2019 at 14:16 Reply

      Salve Ivan, sarebbe meglio di no. Dare molto azoto al prato esistente mentre si fa la risemina significa anche velocizzare la sua crescita ed in questo caso non va bene. Sua un concime tipo Bio Start e dopo 3/4 settimane dai Sprint N (tanto azoto) o Super Turf (un po’ meno azoto tutto a lento rilascio).

  8. Daniele 31 gennaio 2019 at 14:58 Reply

    Salve a tutti, nel caso spargessi il concime ad alto indice di potassio ad inizio febbraio, potrò comunque trarre i benefici sperati in primavera???
    Grazie a tutti in anticipo

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 1 febbraio 2019 at 21:32 Reply

      No Daniele, attendi ancora due settimane poi se vuoi fai un primo rinverdimento con prodotti liquidi tipo questo e poi segui le indicazioni dell’articolo qui sopra.

  9. vincenzo 6 giugno 2018 at 11:33 Reply

    Salve nella mia zona ho trovato del concime 14-7-16 o 6-8-18 della Timac pensate vada bene per questo periodo. grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 6 giugno 2018 at 13:52 Reply

      Salve Vincenzo, purtroppo non conosciamo il prodotto e quindi preferiamo non giudicare. Noi consigliamo questo.

  10. Daniele 5 giugno 2018 at 12:53 Reply

    Buongiorno, nel mio prato di circa 50 mq è comparsa in alcune zone un po di ruggine (puccinia), dato che l’area interessata era piuttosto grande mi è stato consigliato di utilizzare un funghicida. Volevo sapere:
    – dopo quanto tempo posso ripartire con l’irrigazione e con i tagli?
    – è necessario che concimi con concime a base di azoto (tipo “sprint N”) dato lo stress subito dal prato?
    Grazie
    Daniele

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 5 giugno 2018 at 15:51 Reply

      Salve Daniele, se è ruggine significa che hai concimato troppo poco e lasciato erba troppo alta. Ora fa troppo caldo per dare Sprint N. Meglio dare Summer K. Leggi anche questo articolo.

  11. Raffaele 26 aprile 2018 at 10:42 Reply

    Salve.
    Volevo una informazione circa la concimazione, dovendo acquistare il concime da dare settimana prossima, in questo periodo va bene lo Sprint N da voi consigliato? Volevo inoltre chiedere quale fosse l’orario della giornata piu’ indicato per spargere il concime e se si potesse spargere subito dopo il taglio (o è meglio il giorno successivo)
    Ringrazio anticipatamente

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 27 aprile 2018 at 18:19 Reply

      Caro Raffaele, le temperature iniziano a salire. Se il prato è abbastanza sano meglio dare Super Turf. Va benissimo dopo aver tagliato il prato ed a qualsiasi ora.

  12. Jeris Fochi 5 aprile 2018 at 11:10 Reply

    Una domando ? Per un prato di circa 300 m quadrati , messo a dimora in rotoli nel settembre 2016 , occorre attuare un comportamento diverso, in quanto alle concimazioni, rispietto ad un prato seminato ?
    Grazie.

    Valutazione: 4
    • Staff Bestprato 5 aprile 2018 at 19:40 Reply

      No Jeris. Devi usare lo stesso piano descritto qui sopra.

  13. carlo 17 marzo 2018 at 23:30 Reply

    buongiorno anche io come il Sig Luca ho il problema delle infestanti, in più devo rigenerare il prato , nel frattempo che arrivano i vostri prodotti volevo trattare il prato con il diserbante (finalsan neudorff) , leggendo la vostra risposta vedo che è possibile aggiungere anche il biostimolante Always . Come mi regolo per le quantità?
    grazie Carlo

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 marzo 2018 at 08:50 Reply

      Attenzione Carlo, Finalsan è un diserbante totale non selettivo. Inoltre non va mescolato con Always perchè è inutile biostimolare un prato destinato ad essere diserbato…

  14. Luca 24 febbraio 2018 at 17:21 Reply

    Buon pomeriggio.
    Intanto complimenti come sempre! Come farei senza di voi???
    Visto che si avvicina primavera, volevo chiedere una cosa.Ho il prato che è attaccato da infestanti: il diserbo va fatto prima della concimazione?
    Con le prime belle giornate di fine marzo (il prato si trova in montagna) pensavo, nell’ordine, di diserbare con diserbante per foglia larga, tagliare l’erba e poi concimare con sprint N.
    E’ corretto?
    Grazie!

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 febbraio 2018 at 12:50 Reply

      Eccoci Luca. In linea generale il diserbo selettivo è meglio farlo prima del taglio soprattutto per infestanti a foglia larga. La procedura è corretta. Può essere molto utile aggiungere al diserbante anche un po’ di biostimolante tipo Always.

  15. remigio 1 febbraio 2016 at 09:16 Reply

    Complimenti per l’articolo perchè mi è molto utile. Posso distribuire il concime a mano? io ho un prato piccolo e comprare un carrellino mi sembra eccessivo…. che dite?

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 2 febbraio 2016 at 14:21 Reply

      Grazie dei complimenti Remigio. Venendo alla questione, è possibile spargere il concime anche a mano con questo piccolo trucco: dividi la quantità da distribuire in due parti uguali, la prima la distribuisci camminando in un verso (ad esempio da sud a nord) e la seconda incrociando a 90 gradi (ad esempio da est a ovest). In questa maniera il rischio di errore è minore e la distribuzione è più uniforme.

Rispondi a Staff Bestprato Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo