Semine e Risemine del Prato. Come Velocizzare la Germinazione e Crescita

Valutazione: 5 - 2 recensioni

Durante le operazioni di semina e risemina del prato, la rapidità di germinazione delle sementi e di crescita delle giovani piante, rappresenta uno dei fattori cruciali del successo finale.

Un seme che ritarda la germinazione, o che fatica a crescere, può rappresentare un grande problema. La lentezza di insediamento lascia più tempo alle infestanti di occupare gli spazi e, nel caso di risemina, permette al prato esistente di crescere, togliendo luce e capacità di sviluppo alle nuove piantine.

Affinché avvenga una germinazione rapida c’è bisogno di 2 elementi: umidità e calore sufficienti e costanti. Ma quando la primavera fatica ad entrare, quando di notte le temperature scendono sempre sotto i 7/8 gradi, quando di giorno il sole non riesce a riscaldare per lungo tempo il terreno, ecco che tutto rallenta o si blocca.

Cosa fare? Come velocizzare germinazione e prima crescita?

Vediamo una serie di 7 accorgimenti che sono in grado di velocizzare e sostenere lo sviluppo iniziale del prato.

1. NON INTERRARE LE SEMENTI

Interrare le sementi è una pratica che può causare notevoli ritardi di germinazione, soprattutto a fine inverno ed inizio primavera. In questa stagione il terreno è freddo e l’unica modo di scaldare le sementi arriva dai raggi solari o dal tepore dell’aria.

Interrare le sementi allontana le fonti di calore e ritarda la germinazione. L’unico motivo per interrare le sementi è quando c’è un grosso problema di uccelli granivori, ma per il resto è sempre meglio lasciare i semi a cielo aperto dopo averli fissato bene con un buon rullo da prato.

2. USARE TERRICCIO DA PRATO

Usare, come letto di semina finale, uno strato di 4 o 5 mm di un buon terriccio da prato, ricco di sabbia e contenente fibre di legno e di cocco (qui un esempio), mantiene ottimali per più tempo temperatura ed umidità. In alcuni casi il tasso di germinazione può aumentare anche del 25%.

3. IRRIGARE POCO MA FREQUENTEMENTE 

Lo scopo dell’irrigazione durante la semina è solo quello di tenere umido il terreno costantemente. Irrigare di più favorisce lo sviluppo delle infestanti, tende raffreddare il terreno durante le ore pomeridiane e, nelle risemine, accelera la crescita del prato esistente che andrà in competizione con quello nascente. Bisogna fare brevi irrigazioni più volte al giorno controllando solo che il terreno non si secchi.

4. CONCIMARE CON POCO AZOTO E TANTO FOSFORO

Usare un concime starter appositamente studiato per le semine e risemine del prato sostiene ed aiuta i primi 30 giorni di accestimento delle giovani piantule. Il fosforo esalta lo sviluppo radicale ed incrementa l’impeto di sviluppo della pianta. Il concime deve contenere anche una minima parte di azoto, funzionale al nutrimento ma senza eccesso (qui un esempio).

5. MICORRIZE

Mescolare spore di funghi micorrizici assieme al terriccio da prato, o distribuirle durante la preparazione del terreno, potenzia l’apparato radicale nascente ed incrementa la capacità di assimilare elementi nutritivi durante le fasi di crescita. I vantaggi di usare le micorrize (un esempio qui) si prolungano fino alle fasi adulte del prato, che risulterà più protetto da malattie e carenze nutritive.

6. LASCIARE IL GIUSTO SPAZIO TRA I SEMI

Quando si eseguono le semine a mano, è sempre difficile fare in modo che i semi non cadano troppo vicini uno dall’altro. Quando cadono molto vicini, si danno fastidio, vanno in competizione e uno dei due sarà destinato a non svilupparsi e a disturbare la crescita dell’altro. Per questo motivo è utile usare una seminatrice a caduta, più capace di creare i giusti spazi tra i semi.

7. TAGLIO BASSO

Quando si affronta una risemina di rinfoltimento o di addensamento di zone diradate, è molto importante tagliare il prato esistente il più basso possibile (2/ 3cm) ed evitare di concimarlo ed irrigarlo per alcune settimane. Bisogna costringere l’erba esistente a crescere poco per non andare a disturbare il prato nascente.

CONCLUSIONE

Ricordiamoci sempre che la germinazione è un vero e proprio atto di vita influenzato da mille fattori. Nostro compito è non ostacolarla e favorire al meglio il processo vitale, ma se qualcosa dovesse andare storto non è mai un problema grave. Avremmo tempo nelle settimane e nei mesi successivi di recuperare gli eventuali diradamenti.

Riuscire a creare subito un prato denso e fitto dipende anche da altrI fattori, come la scelta delle sementi, le caratteristiche del terreno o la freschezza del prodotto.

Se hai bisogno di una consulenza per la realizzazione del tuo prato puoi rivolgerti al nostro servizio tecnico, i tecnici Bestprato ti sapranno indirizzare alle giuste scelte. Il servizio è gratuito e senza impegno e lo trovi qui.

Comments: 4

  1. Nicola 27 marzo 2019 at 20:56 Reply

    Complimenti per questo articolo (e non solo), compressibilissimo. Bravi io vi seguo sempre

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 30 marzo 2019 at 11:32 Reply

      Grazie Nicola, veramente.

  2. Fernando 27 marzo 2019 at 14:05 Reply

    Complimenti per questo articolo preciso esauriente e comprensibile a tutti. Ho eseguito una risemina sabato 25 marzo seguendo i vostri consigli : taglio terriccio semina con Olimpia rullo e concime Bios tartufo. Forse leggendo i Vs consigli odierni non ho tagliato tanto basso il prato esistente 3 ,3,5 cm..Se per questo motivo la germinazione ritarda che posso fare ?
    Grazie.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 27 marzo 2019 at 15:45 Reply

      Salve Fernando, grazie dei complimenti. Quello che può succedere è che il prato esistente soffochi un po’ il nascente, ma non è un enorme problema. Bagna il meno possibile accertandoti solo di mantenere il TERRENO umido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo