Quando Seminare il Prato in Primavera?

Quando affrontiamo una semina di un prato nuovo o una risemina di un prato da rinfoltire, dobbiamo tenere a mente che uno degli elementi alla base della germinazione è la temperatura del suolo. Temperatura ed umidità scatenano quel meraviglioso atto di vita che è lo sbocciare delle prime piantule e radichette dal seme.

CONTROLLA LA TEMPERATURA (DEL TERRENO)
Un comune miscuglio di sementi per prato inglese inizierà la germinazione solo quando la temperatura del terreno inizia ad andare stabilimento sopra i 8/10 gradi. Se il miscuglio è composto in prevalenza di  festuca arundinacea bisognerà attendere anche qualche grado in più.

Il problema è che alla fine dell’inverno il terreno è ancora parecchio freddo, ed essendo a contatto delle sementi, le raffredda bloccando la germinazione. Per questo motivo, temperature pomeridiane dell’aria di 15/18 gradi, potrebbero non essere sufficienti soprattutto se di notte si scende ancora sotto gli 8 gradi.

Quindi è buona regola attendere che l’inverno sia veramente terminato e che i primi tepori primaverili inizino a scaldare bene il suolo. La cosa migliore sarebbe quella di dotarsi di un piccolo termometro da terreno (tipo questo), per verificare che ci siano le condizioni di calore sufficienti affinché avvenga la germinazione.

USA SEMPRE TERRICCIO
Un trucco per aiutare la germinazione a fine inverno, è quello di usare sempre un terriccio specifico da prato. Questo tipo di terriccio, se di buona qualità, è in grado di mantenere più a lungo non solo il tepore pomeridiano ma anche il giusto livello di umidità.

FINO A QUANDO PUOI SEMINARE?
In realtà si riesce a seminare il prato anche quasi in estate, solo che più ci si avvicina alla fine della primavera, più diventa difficoltoso tenere a bada le infestanti. Con l’arrivo di temperature sopra i 25 gradi la crescita rallenta e le malattie bussano alla porta. In queste condizioni sarebbe meglio avere un prato già adulto, forte e ben strutturato.

LA LUNA INTERFERISCE?
Per quanto riguarda le fase lunari e l’influenza della luna, molte sono le credenze popolari. Quella più comune asserisce che la fase di luna crescente rappresenta il momento migliore per seminare.

Queste credenze però sono state sottoposte a verifiche rigorose ed in nessun caso sono emerse conferme attendibili. La luce lunare è troppo debole per influenzare in modo apprezzabile la crescita dell’erba e non è mai stato dimostrato che gli effetti gravitazionali della luna abbiano un qualche tipo di influenza sull’accrescimento del tappeto erboso.

EVITA GLI ERRORI
Insomma, più che seguire le fasi lunari, concentriamoci piuttosto sull’eseguire una semina (o una risemina) a regola d’arte. Usare sementi sbagliate, dimenticarsi del terriccio o della concimazione fosfatica sono i veri errori da evitare.

APPROFONDIMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo