Guida ai Lavori dell’Estate in Giardino

Valutazione: 5 - 1 recensioni

Nei mesi estivi, in giardino, l’attenzione principale viene rivolta soprattutto all’irrigazione, a non far mancare acqua alle piante. Non va però dimenticato che esistono anche altri aspetti di vitale importanza per mantenere sana la vegetazione, aspetti che riguardano la nutrizione, la protezione e la stimolazione.

Ecco un breve elenco dei lavori più importanti:

  • irrigazione piante
  • concimazioni piante fiorite
  • potature verdi
  • trattamenti contro insetti e malattie
  • semine dei fiori biennali nelle aiuole e nei vasi
  • taglio, irrigazione, stimolazione e protezione del prato

Entriamo ora nel dettaglio delle operazioni affrontando i lavori partendo da gruppi di piante con esigenze simili.

PIANTE ANNUALI

Zinnie, tageti, agerati, impatiens  e tutte le specie da fiori annuali vanno irrigate regolarmente, tenute pulite e nutrite per sostenere le fioriture. Ecco alcuni consigli pratici:

Irrigazione

  • bagnare regolarmente dirigendo l’acqua solo nel terreno ed evitando foglie e fiori
  • non bagnare nelle ore più calde ma preferire la mattina o la sera
  • aggiungere 20 ml di acidi umici (tipo questo) ogni 10 litri di acqua in caso di acque calcaree o da acquedotto

Pulizia

  • rimuovere le infestanti e rompere il terreno con un attrezzo a tre denti (qui e qui un esempio)
  • rimuovere fiori secchi o appassiti (meglio usando forbici da fiorista o cesoie affilate)

Concimazione

  • sostenere la fioritura con concimi liquidi da aggiungere all’acqua di irrigazione una volta ogni 1 o 2 settimane. Usare un prodotto per piante fiorite meglio se arricchito di alghe brune (tipo questo)

PIANTE ACIDOFILE

Azalee, camelie, ortensie, mirtilli e gardenie sono le più comuni acidofile coltivale sia a terra che in vaso. Un problema molto comune di queste piante è la clorosi ferrica causata da un terreno non sufficientemente acido e dall’acqua di irrigazione calcarea

Clorosi ferrica

  • distribuire da 30 a 60 grammi per mq di solfato di ferro (qui un esempio) granulare (15 grammi per su un vaso da 20 cm), interrare leggermente ed irrigare. Ripetere ogni 3 settimane.
  • aggiungere 20 ml di acidi umici (tipo questo) ogni 10 litri di acqua in caso di acque calcaree o da acquedotto
  • nelle ortensie azzurre aggiungere anche solfato di alluminio (qui un esempio)

Irrigazione

  • bagnare regolarmente dirigendo l’acqua solo nel terreno ed evitando foglie e fiori
  • non bagnare nelle ore più calde ma preferire la mattina o la sera
  • se possibile pacciamare il terreno con corteccia di pino ecologica (tipo questa) per preservare l’umidità
  • nelle piante in vaso bagnare finche l’acqua non esce dal fondo

Pulizia

Concimazione

  • sostenere la fioritura con concimi liquidi da aggiungere all’acqua di irrigazione una volta ogni 1 o 2 settimane. Usare un prodotto per piante fiorite meglio se arricchito di alghe brune (tipo questo)

BULBOSE

Le piante bulbose che fioriscono in estate sono solitamente quelle che provengono dalle regioni tropicali, come le calle, gli agapanto e alcune specie di gigli.

Irrigazione

  • bagnare con abbondanza
  • evitare i ristagni
  • non bagnare nelle ore più calde ma preferire la mattina o la sera

Concimazione

  • sostenere la fioritura con concimi liquidi da aggiungere all’acqua di irrigazione una volta ogni 1 o 2 settimane. Usare un prodotto per piante fiorite meglio se arricchito di alghe brune (tipo questo)

ROSE

La cura delle rose durante l’estate è molto importante sia per le specie rifiorenti che per quelle che vanno in risposo vegetativo. Durante la stagione estiva diminuisce il rischio derivante da insetti (afidi) ma aumenta quello di malattie fungine (peronospora e ticchiolatura).

Irrigazione

  • bagnare regolarmente almeno 1 volta a settimana evitano i ristagni
  • non bagnare nelle ore più calde ma preferire la mattina o la sera
  • bagnare solo il terreno per evitare di inumidire foglie e fiori

Malattie e prevenzione

  • eseguire un trattamento alla sera con ossicloruro di rame (tipo questo) in caso di foglie rovinate da peronospora o ticchiolatura oppure eseguire un trattamento con poltiglia bordolese a scopo preventivo

Pulizia

  • ripulire le rose rifiorenti dai fiori secchi per stimolare la nuova produzione
  • rimuovere le infestanti e rompere il terreno con un attrezzo a tre denti (qui e qui un esempio)

Concimazione

  • sostenere la fioritura con concimi liquidi da aggiungere all’acqua di irrigazione una volta ogni 1 o 2 settimane. Usare un prodotto specifico per rose (tipo questo)

ARBUSTI E SIEPI

Questo tipo di vegetazione solitamente richiede solo interventi per contenere malattie come il mal bianco e le fumaggini. Ne sono colpite diverse piante, in particolare tutta la famiglia delle lauraceae (lauroceraso, alloro, ecc). In caso di presenza di molte zanzare in giardino è utile fare dei trattamenti insetticidi naturali anche nelle siepi.

Malattie e insetti

  • in presenza di mal bianco (patina bianche nelle foglie) esegui un trattamento a base di Zolfo 80 (qui un esempio)
  • in presenza di fumaggini (patina nera nelle foglie) eseguire un trattamento con sapone molle potassicio (qui un esempio)
  • per diminuire le zanzare in giardino trattare la siepe irrorando prodotti naturali a base di Metharizum Anisopliae e Beauveria Bassiana ogni 2 settimane (qui un esempio)

Irrigazione

  • siepi ed arbusti solitamente non serve bagnarli, lo si fa solo in caso di prolungata siccità. Una valida soluzione è eseguire una pacciamatura di corteccia di pino (qui un esempio ) alla base delle piante con lo scopo di trattenere l’umidità del terreno evitando evaporazione e necessità di irrigare.

PIANTE DA FIORE IN VASO

Gerani, petunie, dipladenie, begonie, ecc in estate sono nel pieno del loro splendore ma affinchè rimangano belle è necessario eseguire con cura sia l’irrigazione che la concimazione.

Irrigazione

  • bagnare quasi quotidianamente in particolare i vasi con piccoli con poca terra, controllando con un dito quando il terriccio è asciutto
  • se ci si assenta da casa installare un kit irrigazione automatico (tipo questo o questo)

Concimazione

  • sostenete la fioritura con concimi liquidi da aggiungere all’acqua di irrigazione almeno una volta ogni settimana. Usare un prodotto per piante fiorite meglio se arricchito di alghe brune (tipo questo, questo o questo)

Insetti

  • in presenza di insetti, in particolare di ragnetti e mosche bianche, intervenire prontamente con prodotti a base di piretro o olio di neem (qui e qui un esempio)

PIANTE DI AGRUMI IN VASO

I limoni, cedri, pompelmi e tutti gli agrumi in vaso necessitano di 4 cose: irrigazione costante, concimazione ad hoc, potatura verde e protezione dagli insetti

Irrigazione

  • nei periodi più caldi bagnare 2 /3 volte a settimana

Concimazione

  • tutti gli agrumi in estate vanno concimati con un prodotto liquido arricchito di alghe brune (tipo questo) ogni 2 settimane da introdurre assieme all’irrigazione

Potatura

  • vanno eliminati tutti i rametti che si sviluppano rapidamente in verticale (succhioni) sui rami che portano frutti per evitare che tolgano linfa
  • usare forbici ben affilate, meglio se a doppia lama (tipo queste) e opportunamente disinfettate

Insetti

  • in presenza di insetti, in particolare di ragnetto rosso , intervenire prontamente con prodotti a base di piretro o olio di lino (qui e qui un esempio)

PIANTE AROMATICHE 

Si è soliti pensare che le piante aromatiche siano talmente resistenti che non hanno bisogno di nulla. È un errore perche se trascurate, il rosmarino, l’origano, la maggiorana, la salvia e la lavanda anticipano la produzione del seme, riducono la spinta vegetativa e diventano povere di aroma.

Irrigazione

  • nei periodi più caldi bagnare 2 volte a settimana

Concimazione

  • concimare con un fertilizzante liquido specifico per piante aromatiche (tipo questo) ogni 2 settimane da introdurre assieme all’irrigazione

Insetti

  • in presenza di insetti, in particolare di afidi, intervenire prontamente con prodotti a base dipiretro o olio di neem (qui e qui un esempio)

IL PRATO

L’estate è un periodo super stressante per il tappeto erboso che necessità di tutta la nostra attenzione perchè rimanga sano, non si indebolisca ed ingiallisca.

Il Metodo Bestprato suggerisce di attuare una strategia completa che preveda trattamenti di protezione e stimolazione.

Anche l’irrigazione e il taglio giocano un ruolo decisivo per la salute dell’erba.

Al prato abbiamo dedicato un articolo intero di approfondimento che trovi qui. I lavori che troverai approfonditi riguardano:

SEMINE FIORI BIENNALI

L’estate è il momento perfetto per seminare i fiori biennali in vaso per la primavera. Nascono e crescono rapidamente se vengono seminate in buon terriccio sostenibile (tipo questo).

Nel giro di un mesetto le piantine saranno sviluppate a sufficienza e dovranno essere nutrite con un fertilizzante liquido ricco di alghe brune (tipo questo) in attesa di venire trapiantate nelle aiuole a fine settembre.

Le specie di fiori biennali più belli da seminare ora sono:

TRATTAMENTI ANTIZANZARE  

Quando in giardino sono presenti molti insetti, moscerini e zanzare non si riesce a viverlo in pienezza.

In alcuni casi, come ad esempio in presenza di zanzara tigre, di vespe e di calabroni, il problema può essere davvero serio e mettere a rischio la salute.

Ecco le operazioni da fare:

  • Per diminuire la proliferazione di insetti è molto efficace usare prodotti microbiologici a base di Bacillus Thuringiensis (qui un esempio) che abbattono le larve di tutte le specie di zanzara, compresa la zanzara tigre
  • Contro gli insetti adulti si usano prodotti ad alta concentrazione di piretrine (qui un esempio), sostanza attiva di origine 100% naturale. Sono caratterizzati da un’elevata rapidità d’azione e potente effetto abattente sia contro insetti volanti (mosche e zanzare, inclusa la zanzara tigre) che contro insetti striscianti (blatte e formiche).
  • Per quanto riguarda vespe e calabroni è possibile usare una soluzione pratica ed efficace basata sul semplice uso di trappole da appendere ad un albero e da riempire di liquido zuccherato (qui un esempio).

 

Comments: 2

  1. Fabio Franco 13 luglio 2020 at 08:56 Reply

    ciao, è presente un errore di battitura nella sezione del prato “rimangas ano”.
    Detto questo, grazie infinite per il vostro lavoro e per il tempo che ci dedicate.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 15 luglio 2020 at 15:54 Reply

      Grazie Fabio, corretto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo