7 Controlli da Fare nel Giardino in Inverno

Valutazione: 5 - 3 recensioni

L’inverno, il freddo, il gelo e la neve non sono un problema in giardino a patto di aver fatto tutti i controlli e aver eseguito alcune semplici lavorazioni.

Vediamo 7 controlli importanti da non dimenticare:

1. VERIFICA LA PULIZIA DEL PRATO

Controlla con costanza che l’erba riceva più luce possibile: tieni pulito e rastrella le foglie appena cadono e prima che si bagnino. Se le lasci troppi giorni nel prato si appiccicano al terreno e diventa molto più difficile toglierle e raccoglierle. Meno luce riceve il prato più debole diventa.

2. ANALIZZA GLI INGIALLIMENTI

Un leggero e diffuso ingiallimento nei prati basati su festuca arundinacea è normale. Se è troppo accentuato e molto diffuso, devi verificare di aver eseguito bene la concimazione invernale ed eventualmente procedere con una nutrizione suppletiva di tipo fogliare, usando prodotti a base di azoto ureico tipo questo.

Tieni a mente che gli ingiallimenti si verificano molto più precocemente ed intensamente se non è stata eseguita la concimazione potassica: quindi, se non l’hai ancora fatta, falla subito! Trovi tutto descritto in quest’articolo.

3. INDIVIDUA LE INFESTANTI

Il periodo autunnale ed invernale porta ad un rallentamento vegetativo di tutti gli insediamenti di infestanti. Il guaio è che purtroppo non si blocca la ricca produzione di semi della poa annua. La poa annua è un’infestante veramente insidiosa e per la quale non esistono diserbanti selettivi.

Buona regola è controllare spesso la presenza di ciuffi con spighe piene di semi e provvedere ad una costante estirpazione manuale anche a costo di creare piccole zone diradate che andranno riseminate a primavera.

4. CONTROLLA LE ZONE IN OMBRA

Le zone in ombra del prato andrebbero controllate ogni settimana per verificare che non vi sia ristagno idrico ed eccesso di umidità. Qualora il terreno faticasse ad asciugarsi è consigliato aiutarlo con un trattamento umettante da ripetere una volta al mese usando tensioattivi tipo questo.

Sempre nelle zone in ombra va controllata la larghezza fogliare dell’erba: se tende ad assottigliarsi è consigliato procedere con un trattamento di stimolazione da ripetere una volta al mese fino a primavera, utilizzando prodotti a base di alghe brune (qui un esempio).

5. ISPEZIONA LE SIEPE E GLI ALBERI DA FRUTTO

La stato della siepe e degli alberi da frutto va controllato durante tutto l’anno, quindi anche d’inverno. Devi ricercare focolai di malattie. Se la siepe o gli alberi da frutto manifestano bruniture o ingiallimenti è importantissimo trattare prima possibile con poltiglia bordolese, anche fatta in casa usando 40 grammi di solfato di rame + 60 grammi di calce spenta diluiti in 10 litri di acqua e irrorando sia tronco che foglie con una buona pompa.

Il trattamento con poltiglia bordolese andrebbe in realtà fatto anche in caso di piante sane in ottica preventiva. Curare una pianta dopo che si è ammalata è enormemente più complicato che agire in prevenzione.

6. ACCORCIA I RAMI TROPPO LUNGHI

I rami troppo lunghi di aiuole e rosai sono un problema perché potrebbero spezzarsi con il vento o sotto il peso della neve. Fai un giro in giardino, verifica se ci sono rami troppo lunghi, accorciarli di 1/3 e irrora nei rami e nelle foglie un po’ di ossicloruro di rame come protezione finale.

7. TIENI D’OCCHIO LE PREVISIONI METEO

Se hai eseguito la concimazione potassica nel prato, freddo, brina e gelate non sono un problema. È solo importante evitare di calpestare il prato se l’erba è coperta di brina o neve.

Diverso è il discorso per le piante, molte delle quali vanno riparate, pacciamate con corteccia di conifera e coperte con appositi tessuti. Se vuoi sapere quali piante proteggere leggi quest’articolo.

Ricordati sempre di anticipare i problemi: se sono previste diverse giornate con gelate notturne e temperature sotto zero, cerca di avere sempre a portata di mano i cappucci protettivi o qualche metro di tessuto non tessuto a grammatura pesante. Il limone, il fico d’india, l’oleandro, i gerani, il cycas e il rosamrino sicuramente ti ringrazieranno!

Comments: 6

  1. michele 17 dicembre 2019 at 10:16 Reply

    buongiorno a tutto lo staff,
    vorrei concimare il prato con un estratto liquido concentrato di alghe che gia possiedo (ascophyllum nodosum) ,nelle dosi riportate sulla confezione,può andare bene per rinforzare il manto?
    altra domanda,possiedo anche un fertilizzante con valori NPK 4-2-8,non avendo ancora fatto una concimatura potassica,può andare bene anche se possiede poco fosforo?
    grazie in anticipo per la risposta e complimenti per il servizio!

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 18 dicembre 2019 at 09:53 Reply

      Ciao Michele, i prodotti con alghe brune per le piante potrebbero non adnare bene sul prato. Usa solo prodotti specifici e controlla che siano molto simili a questo. Il concime da te descritto ha un titolo troppo basso.

  2. Giuseppe 11 dicembre 2019 at 17:59 Reply

    sei insuperabile grazie dei meravigliosi consigli
    pensavo che in inverno tutto è a riposo e non servisse niente

    Valutazione: 4
    • Staff Bestprato 12 dicembre 2019 at 16:16 Reply

      Grazie! 🙂

  3. emilio scopel 11 dicembre 2019 at 10:13 Reply

    come pacciamatura può andar bene anche quella derivata dalla triturazione di potature di alberi vari?
    Grazie per la risposta e per i Vs. consigli che seguo attentamente.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 12 dicembre 2019 at 16:16 Reply

      Ciao Emilio, il cippato potrebbe non andare bene per via che assorbe tanta acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo