La Prevenzione delle Malattie Fungine del Prato di Primavera

Le malattie fungine del prato sono uno dei problemi più seri del tappeto erboso. Spesso le malattie sono talmente rapide che non ci danno nemmeno il tempo di capire cosa sta succedendo che ci ritroviamo il prato rovinato.

Le malattie di primavera non vanno sottovalutate, pur essendo meno violente di quelle estive, sono comunque capaci di rovinare seriamente il tappeto erboso.

Le malattie più diffuse a primavera sono 3:

1. FILO ROSSO (laetisaria fuciformis).Il patogeno produce filamenti rossastri che vanno ad attaccare il fogliame, indebolendo la pianta.

2. DRECHSLERA. Si manifesta con piccole macchie rosso/marroni sulle foglie che diventano poi nere. In caso di severa infezione, produce il blocco del sistema vegetativo e la morte delle foglie.

3. MAL BIANCO (erysiphe graminis) Il patogeno produce filamenti bianchi ed una e patina biancastra che accresce fino quasi a coprire tutta la struttura vegetale. La malattia se trascurata produce indebolimento e morte della pianta.

LA PREVENZIONE NATURALE

Per evitare che il prato si ammali in primavera il Metodo Bestprato suggerisce la strada maestra della prevenzione ed in particolare della prevenzione naturale.

La prevenzione naturale, se attuata con costanza e con i prodotti giusti,  è molto potente ed è in grado di tenere a distanza la totalità delle patologie.

Va comunque ribadita l’enorme importanza di mantenere un prato sempre ben nutrito (in particolare vedi questo articolo: concimazione di primavera), condizione essenziale per qualsiasi obiettivo di salute del tappeto erboso.

La strategia naturale del Metodo Bestprato è articolata in un programma annuale che a marzo prevede di lavorare soprattutto a livello radicale. Si tratta di somministrare dei prodotti a base di  microrganismi e batteri antagonisti (trichoderma, bacillus e micorrize) che vanno a contrastare in maniera diretta ed indiretta i microrganismi patogeni.

ESEMPIO DI TRATTAMENTO PER MARZO

Quello che segue è un esempio di trattamento di prevenzione naturale per marzo, basato sui prodotti presenti in Bestprato. Affinché l’efficacia sia garantita vanno usati solo prodotti a base di concentrati molto elevati di trichoderma e micorrize (10^7 o 10*9UFC/g):

  • 35/50 ml di Triko o 25/30 ml di Triko Plus per 100 mq da diluire in 20 litri di acqua.
  • Aggiungere 50 ml di agente umettante tipo Water X
  • Aggiungere150 ml acidi umici tipo Always.
  • Mescolare bene e distribuire con pompa irroratrice nel prato
  • Al termine del trattamento far andare per circa 10 minuti l’impianto di irrigazione per dilavare il prodotto dalle foglie e farlo arrivare bene nel terreno. Precisamente si consiglia di dare 3/5 mm di acqua.

NOTA FINALE

La prevenzione delle malattie fungine naturale è una metodica  molto potente a patto di essere costanti nell’applicazione. I migliori risultati si ottengono seguendo un programma annuale di prevenzione (tipo questo) ed attuando le corrette pratiche agronomiche (irrigazione abbondante ed infrequente, concimazione bilanciata a lento rilascio, taglio non troppo bassi ed affilato).

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo