Semine del Prato ad Ottobre. Come Farle Bene.

Valutazione: 5 - 5 recensioni

Man mano che l’autunno avanza le temperature si fanno più fresche e le ore di luce calano. Per questo motivo molti pensano che da ottobre in poi non sia più possibile seminare o riseminare un prato.

Si tratta di un errore per due motivi.

Il primo perchè, con opportuni accorgimenti, le semine e risemine è possibile farle senza problemi per tutto il mese di ottobre.

Il secondo motivo è legato al fatto che sono proprio le semine autunnali, ancor più di quelle primaverili, le migliori in assoluto ed è veramente un peccato lasciarsi sfuggire questa importante stagione. Senza contare che lasciare un prato diradato per tutto l’inverno lo espone molto più gravemente al rischio di infestanti.

Capita l’importanza di non rimandare le semine e le risemine, vediamo cosa fare per riuscire a seminare con successo anche quando le temperature iniziano a scendere.

SCELTA SEMENTI

Con temperature che stazionano intorno ai 15/16 gradi di giorno e 8/10 gradi di notte, siamo liberi di seminare molte varietà, anche la festuca arundinacea che notoriamente è la semente che ha bisogno di più caldo per germinare.

Quando le temperature iniziano a scendere sotto questi valori occorrerà scegliere sementi capaci di germinare agevolmente anche in condizioni più fresche, come ad esempio i loietti perenni.

Ecco 3 suggerimenti :

  1. Scegliere sempre un miscuglio che germina facilmente, meglio chiedere aiuto ad un professionista indicando sempre in quale zona d’Italia c’è o ci sarà prato (qui il nostro servizio gratuito)
  2. Utilizzare possibilmente sementi ad alta purezza e germinazione (almeno 98% e 90%)
  3. Controllare e richiedere sempre che le sementi sia fresche

PREPARAZIONE LETTO DI SEMINA

L’obiettivo del letto di semina deve esser quello di favorire al massimo la germinazione e rendere più rapida possibile la crescita. Vediamo alcune indicazioni pratiche:

  • Stendere uno strato di terriccio ricco di sabbia (tipo questo) che creerà il letto ideale di germinazione
  • Mescolare al terriccio un po’ di spore di micorrize (qui un esempio) che aiuteranno lo sviluppo radicale nelle prima 4 settimane di insediamento del tappeto erboso
  • Non coprire le sementi, lasciarle a cielo aperto, ma rullarle molto bene con un buon rullo da prato

CONCIMAZIONE

Soprattutto nelle semine e risemine di ottobre non bisogna mai dimenticare di distribuire un buon concime fosfatico (tipo questo). Il fosforo esalta lo sviluppo radicale e permette al giovane prato di crescere più velocemente..

IRRIGAZIONI

Durante ottobre le irrigazioni per la germinazione sono semplici: la minor presenza di luce solare e le basse temperature fanno sì che il terreno, una volta bagnato rimanga umido per molto tempo.

Lo scopo delle irrigazioni è fare in modo che il suolo non si asciughi mai. Se si asciuga il processo di germinazione si blocca. Le irrigazione devono essere molto brevi e ripetute diverse volte al giorno. DI notte solitamente non serve in quanto la condensa dell’umidità fa rimanere bagnata la superficie per tutta la notte.

Siccome ad ottobre la germinazione è comunque più lenta, potrebbe essere necessario insistere nel mantenere umido il terreno anche per oltre 3 settimane, controllando visivamente quando la germinazione è terminata.

E SE GERMINA POCO?

La germinazione è un vero e proprio atto di vita influenzato da moltissimi fattori. A causa di un raffrescamento, di una mancanza di umidità o di un terreno difficile, alcune sementi potrebbero rallentare la germinazione.

Se capita bisogna insistere nel tenere umido, evitando che il terreno si asciughi e dando alla vita il tempo di compiere il suo lavoro. Durante ottobre potrebbero essere necessarie anche più di 5 settimane per arrivare al primo taglio.

Comments: 9

  1. Gianluca Chiellino 17 ottobre 2019 at 11:51 Reply

    Buongiorno,
    ho seguito tutte le indicazioni per la risemina (eseguita il 05/10) e devo dire che il risultato è soddisfacente (grazie per tutti i suggerimenti!!!).
    Dato che però, pur avendo utilizzato una seminatrice, l’erba non è venuta perfettamente omogenea, volevo spargere a mano i semi avanzati (ROYAL BLUE BOTTOS) nelle aree meno dense.
    Mi chiedevo se sarebbe stato opportuno anche RULLARE nuovamente il prato, o dato che i nuovi fili sono ancora bassi (2/3 cm), li spargo e NON rullo.
    grazie infinite

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 18 ottobre 2019 at 11:09 Reply

      Ciao Gianluca, prima di qualsiasi operazione di risemina attendi almeno 5/6 settimane

  2. AndreaO 11 ottobre 2019 at 10:33 Reply

    Ciao Ragazzi, leggo sempre con interesse i vostri articoli.
    Ho riseminato una striscia di prato circa 15 gg fa seguendo tutti i criteri del caso ma purtroppo è nato un po’ a chiazze…conviene fare tra qualche giorno un primo sfalcio ed una rullatura per provare a far germinare i semi restanti o riseminare direttamente le zone non nate? grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 13 ottobre 2019 at 18:53 Reply

      Attendi Andrea, almeno 5 / 7 settimane. Poi valuti se riseminare.

  3. Gabriele 8 ottobre 2019 at 12:45 Reply

    Buogiorno, prima di tutto vi faccio vi faccio i complimenti per i vostri preziosi consigli che cerco di seguire attentamente.
    Ho appena effettuato una risemina seguendo le vostre indicazioni, ho utilizzato terra specifica per prato e poi biostart come concime. Il problema è che tra i fili d’erba che sono ora in crescita la terra si è riempita di trifoglio. La quantità di questa infestante è davvero troppa per una rimozione manuale volevo sapere se c’è qualche prodotto per l’eliminazione del trifoglio che però non danneggi i fili d’erba appena nati che stanno spuntando. E’ possibile agire ora o è meglio aspettare la primavera? Ho paura che lasciare la situazione così com’è possa far moltiplicare a dismisura il trifoglio vanificando la crescita del nuovo tappeto erboso.
    Grazie
    Gabriele

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 10 ottobre 2019 at 10:17 Reply

      Ciao Gabriele, qualsiasi diserbo selettivo va fatto almeno 2/3 mesi dopo la semina. Altrimenti può creare grossi danni al prato giovane e debole.

  4. Francesco 8 ottobre 2019 at 12:14 Reply

    Salve ho fatto una trasemina tre settimane fa, in alcune zone è nata bene, in altre meno. Adesso il prato è circa sui 6 cm di altezza ma è molto molto umido in quanto poco esposto al sole.. ho fatto una trasemina con prima una forte arieggiatura, Adesso ci sono sia l’erba nuova che paracchie malerbe a foglia larga. Sarebbe mia intenzione dare un un selettivo foglia larga quando lo posso dare? meglio in primavera? adesso visto che il giardino è umido perchè poco esposto posso fare il primo taglio direttamente oin primavera? o sarebbe meglio farlo ora anche se in alcune zone siamo sui 6cm altri meno con piantimne in crescita..Non so come procedere

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 10 ottobre 2019 at 10:18 Reply

      Ciao Francesco, devi assolutamente aspettare. Fare un diserbo selettivo a prato giovane non va bene. Leggi questo articolo.

  5. Antonella Debole 7 ottobre 2019 at 01:19 Reply

    Salve, ho un prato di festuca arundinacea e poa posato a metà ottobre dell’anno scorso con prato a zolle, esposto a nord ovest, quest’anno ho seguito sempre i vostri preziosissimi consigli ed acquistato i prodotti sul vs sito. a causa di un errato impianto di irrigazione ha avuto delle bruciature in alcune parti con macchie di dry spot, comunque con una cura attenta e molto amore da parte mia e con i vs prodotti sono riuscita a passare l’estate in modo apprezzabile! ho anche 2 cani quindi un certo calpestio…. qualche patologia fungina sempre vinta con TRIKO FIGHTER e PREGADE. in primavera fino ad inizio estate con Always e poi PRESTRESS. il 24 settembre scorso ho fatto arieggiatura rimozione del feltro ( l’aveva già fatta una prima volta ad inizio aprile) concimato con Barfertile fairway 22-5-8+ Mg,Fe,S, seminato con Royal Blue Plus e fatto rullare. Forse perchè ho tenuto il terreno poco umido, ma avendo avuto lo scorso novembre un attacco di phytium inaspettato, sono un po’ spaventata dalle malattie fungine, l’erba stenta a crescere. l’ultimo intervento fatto circa un mese fa con Fighter, prestress e pregade, posso fare un trattamento ora prima del primo taglio con triko + vigor liquid? non vorrei che il prato venisse attaccato da funghi, essendo poco esposto al sole con molta umidità…. Attendo i vostri graditi consigli, grazie di esserci, è grazie a voi che riesco a risolvere problemi ed appassionarmi al mio prato. Grazie ancora Antonella

    Valutazione: 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo