7 Errori da Evitare nella Cura del Prato in Estate

Valutazione: 5 - 13 recensioni

Non è complicato mantenere sano il prato in estate, basta evitare di fare una serie di errori che sono alla base di molti dei problemi più comuni.

Alcuni di questi errori partono da lontano e sono legati a mancate lavorazioni eseguite a fine primavera. Sia che tu legga questo articolo a giungo che a luglio, troverai importanti spunti per riuscire a mentenere sano il prato in estate.

Vediamo i 7 più gravi errori da evitare:

1. DIMENTICARSI DI CONCIMARE CON POTASSIO

Un concime ricco di potassio aiuta tantissimo a superare gli stress termici. Il potassio irrobustisce la pianta rendendola più capace di sopportare le alte temperature dell’estate. Vanno usati concimi contenenti almeno il 20/25% di potassio, ma anche con un po’ di azoto che deve essere tutto a lento rilascio (qui e qui un esempio)

2. TAGLIARE IL PRATO BASSO

Di estate il prato va sempre tenuto più alto di circa 1 cm rispetto al normale (quindi a 6 o 7 cm). In questa maniera il prato si surriscalda di meno  e svolge le sue funzioni vitali in maniera più efficiente ed efficace. Inoltre diminuisce il riscaldamento del terreno e quindi l’evaporazione dell’acqua.

3. NON ESEGUIRE LA PREVENZIONE ALLE MALATTIE

Le malattie fungine rappresentano il problema più grave che può capitare al prato. Una patologia estiva è in grado di devastare ampie zone di tappeto erboso in poche ore. La prevenzione è l’unica arma veramente efficace.

In estate bisogna agire su due piani di azione: l’antagonismo e l’induzione di resistenza. Nel primo caso si usano microrganismi come il bacillus (molto efficace alle alte temperature, trovi un esempio qui) e il trichoderma (utile e potente soprattutto a livello radicale: qui un esempio). Per quanto riguarda l’induzione di resistenza, in estate si usa soprattutto il fosfito di potassio (tipo questo).

Se vuoi approfondire la strategia di contrasti preventivo ti consiglio di dare una letta a questo articolo.

4. BAGNARE OGNI GIORNO E SBAGLIARE QUANTITA’ DI ACQUA

Bagnare ogni giorno è un grave errore. Le radici si sviluppano poco e il prato rimane umido troppo a lungo attirando le patologie fungine. È molto importante fare della pause che possono arrivare anche a 3, 4 o 5 giorni . Ovviamente il giorno che si bagna dovremmo dare molta più acqua. Per capire la quantità giusta di acqua e le pause da fare ti consiglio di leggere questo articolo.

5. BAGNARE ALLA SERA

Anche bagnare alla sera è un errore. Il prato va bagnato solo alla mattina presto, poco dopo l’alba. Questo perché bisogna fare in modo che le foglie si asciughino più velocemente possibile, limitando il più possibile il ristagno di umidità che favorisce l’insorgenza di malattie fungine.

6. SOTTOVALUTARE LA POTENZA DEI BIOSTIMOLANTI

I biostimolanti estivi sono dei prodotti liquidi da dare attraverso pompa irroratrice in grado di sostenere moltissimo le attività vegetative delle piante erbacee quando sono sottoposte ai forti stress estivi. Favoriscono il metabolismo, l’assimilazione di elementi nutritivi, lo sviluppo radicale e l’eliminazione delle sostanze di scarto. Consigliamo un trattamento ogni mese a base di acidi umici e alghe brune seguendo questo schema.

7. NON ELIMINARE GLI INSETTI DANNOSI

Gli insetti e le larve possono essere la causa di problemi alle radici dell’erba oltre che un fastidio per le persone che vogliono godere di quel prato! Per tenere a distanza gli insetti dannosi, esistono dei preparati biologici capaci di risolvere naturalmente il problema agendo attraverso competizione e predazione. Questi prodotti si basano su spore di beauveria e metarhizum, molto efficaci nei confronto di coleotteri, maggiolini, nottue e tipule (qui un esempio di prodotto hobbistico e qui uno di tipo professionale).

 

 

Comments: 26

  1. Andrea 17 giugno 2020 at 12:01 Reply

    Se utilizzo Pregade con Fighter in un unica applicazione,che diluizione devo fare se la dose a prodotto è indicata per 8/10 litri d’acqua? Con due trattamenti tengo sempre i dosaggi riferiti ad una ? Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 giugno 2020 at 20:58 Reply

      Andrea, in questo caso sarebbe meglio fare 2 trattamenti separati. Sono più potenti fatti da soli.

  2. Ignis 17 giugno 2020 at 11:17 Reply

    Buongiorno, qui in Sardegna stiamo già raggiungendo i 30 gradi, dovrei effettuare la concimazione potassica, ieri ho tagliato (3° tacca), quindi taglio non basso. A che ora o momento della giornata consigliate la concimazione? Visto che poi dovrei dare abbondante acqua, ho i rotator e ho notato che devo aumentare il tempo. Il prato 100 mq presenta zone in ombra e in pieno sole.
    GRAZIE!!

    Valutazione: 5
  3. MARCO GRASSI 17 giugno 2020 at 11:15 Reply

    Buongiorno

    Ormai il mio prato è pieno di infestanti, a partire dal tarassaco ad altre foglia larga e striscianti. E’ il caso di rifarlo rivoltando tutto con motozappa o pensate sia possibile tentare di recuperarlo?

    Valutazione: 3
    • Staff Bestprato 19 giugno 2020 at 21:00 Reply

      Ciao Marco, quando è molto invaso è sempre meglio rifare da zero.

  4. fabrizio 17 giugno 2020 at 11:10 Reply

    Ciao, 2 gg fa ho dato il summer K ed il giorno dopo c’è stato un temporale.
    bisogna reintegrare oppure no?
    a che distanza di gg posso dare always?
    Grazie!

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 giugno 2020 at 21:01 Reply

      Ciao Fabrizio, non serve ridare il concime potassico. Attendi pure 3 giorni e procedi con la biostimolazione-

  5. Andrea 16 giugno 2020 at 18:43 Reply

    Salve, ho bisogno di in informazione. Ho eseguito L semina del prato con semi di graminia. Priva ho preparato il terreno , diserbato e successivamente seminato. Il problema che ho il prato con diverse infestanti ma soprattutto ed in modo deciso L equiseto. Praticamente sta prendendo piede ovunque . Come potrei risolvere? Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 giugno 2020 at 21:03 Reply

      Ciao Andrea, vedi se questo ti aiuta.

  6. Sabrina 16 giugno 2020 at 15:11 Reply

    Buongiorno! Grazie a voi ho allargato la passione per il giardinaggio a quella per il prato. Vivo a Ginevra e ho un giardiniere che dovrebbe occuparsi della salute e bellezza del prato ma…. da anni abbiamo tanti funghi e non di quelli buoni buoni per farci il risotto!
    Il giardiniere dice che usa dei prodotti e non si puó fare nulla 😤 Lo licenzierò e ci penseró io, tanto ho voi!
    La parte di prato con i funghi è in una zona abbastanza ombrosa.
    Help

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 giugno 2020 at 21:04 Reply

      Ciao Sabrina, i funghetti bianchi o marroncini indicano elevata presenza di sostanza organica poco umificata ed ovviamente tanta umidità. fai drenare bene il terreno con questo.

  7. Nicola 24 giugno 2019 at 17:33 Reply

    Salve, posso utilizzare Pregade con Fighter ed Always tutti assieme in un unica applicazione? Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 25 giugno 2019 at 17:33 Reply

      Si Nicola.

  8. Luciano 20 giugno 2019 at 17:52 Reply

    Buongiorno, ho un prato a tappeto da più di un anno e lo sto curando discretamente bene grazie ai vostri consigli e prodotti. Chiedo consiglio perchè si è creato un avvallamento di circa 2/3 centimetri per un metro quadro dove prima c’era un grosso albero. Come posso livellarlo senza rovinare il prato?
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 22 giugno 2019 at 12:33 Reply

      Ciao, la cosa migliore è riportare un strato di sabbia da prato mescolata alla terra esistente. Lavoro da fare a settembre però seguito da risemina.

  9. Michele Galderisi 19 giugno 2019 at 15:17 Reply

    Salve articolo come sempre interessante.
    Pongo la domanda qui perché sotto l’articolo riguardante l’irrigazione non mi permette di comemntare. Voi parlate di una irrigazione prolungata facendo riferimento a giardini con impianto d’irrigazione. Io ho un piccolo giardino che viene annaffiato “manualmente” con la pompa. Come faccio quindi per programmare l’irrigazione?
    Devo fornirmi sempre di pluviometro e vedere quanto ci metto per fornire il terreno di quel quantitativo d’acqua indicato oppure ci sono altri metodi per questa modalità?
    Grazie mille

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 giugno 2019 at 17:39 Reply

      Nel caso di irrigazione a mano andrebbe comunque fatta alla mattina se possibile ed è sempre consigliato sapere quanta acqua si da attraverso l’uso del pluviometro.

  10. Marco 19 giugno 2019 at 15:08 Reply

    Seguo molto i vostri consigli
    Ho una domanda per quanto riguarda irrigazione prato
    Ho visto che solamente non annaffiando per solo 1 giorno il prato tende a delle bruciature con questi caldi
    Invece bagnando tutti i giorni un po al mattino dopo l’alba vedo che si mantiene
    Continuo così

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 giugno 2019 at 17:37 Reply

      Salve Marco, prova ad irrigare il prato dando il DOPPIO dell’acqua che dai di solito e poi fai un giorno di pausa

  11. Luca 19 giugno 2019 at 10:50 Reply

    Buongiorno
    ho seminato prato nuovo quest’anno (il terreno era incolto e la casa è di nuova costruzione), usando le sementi Bottos maciste. Ho prima usato il concime Pro Start.
    Prima della semina ho diserbato, arato e rastrellato le pietre svariate volte pertanto direi che ho effettuato una buona falsa semina. Il prato ha preso bene ma sono comunque pieno di infestanti di diverso tipo poiché a confine ho un campo lasciato praticamente in stato di abbandono e a dividerci c’è purtroppo soltanto una rete metallica. Presto la coprirò con un rotolo di telo ombreggiante e spero che un pochino aiuti. Ma per ora come faccio ? i vari trattamenti li do comunque o conviene prima sradicare bene tutte le erbacce ?… o basta togliere alla meno peggio e tagliare ?
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 19 giugno 2019 at 17:35 Reply

      Salve Luca, ora meglio solo una costante rimozione delle infestanti a mano ed una risemina da programmare a fine agosto

      • Luca 21 giugno 2019 at 08:21 Reply

        grazie per la risposta.
        Ho già cominciato ad estirpare manualmente e sono a buon punto.
        Quindi nessun trattamento per quest’anno ?
        acqua ? normale ? Grazie !

        Valutazione: 5
        • Staff Bestprato 22 giugno 2019 at 12:37 Reply

          Salve Luca, irriga così e fai due trattamenti con questo.

  12. Luca 8 agosto 2018 at 17:15 Reply

    Buongiorno, mentre ero in vacanza mi si è rotto l’impianto di irrigazione con conseguente ingiallimento del prato. In alcune zone, quelle non troppo esposte al sole, è ancora verde mentre in altre è totalmente secco. Come posso rimediare? Ho già effettuato una biostimolazione con always ma la parte secca non si riprende…
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 8 agosto 2018 at 22:07 Reply

      Salve Luca, continua a bagnare ma senza esagerare. Se il prato non da segni di ripresa attendi fine agosto e programma una risemina seguendo questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo