5 Errori Frequenti nella Gestione del Prato di Settembre

Valutazione: 5 - 2 recensioni

Uno dei trucchi per riuscire ad ottenere un prato sano, forte e bello tutto l’anno, è sfruttare appieno le opportunità che offre il mese di settembre, cercando di evitare gli errori più comuni.

Vediamo 5 tra gli errori più frequenti che vengono fatti in questo mese:

1. SBAGLIARE CONCIME

A dire il vero questo errore sarebbe a pari merito con un altro, quello di dimenticarsi di concimare! La nutrizione di settembre è probabilmente una delle più importanti fertilizzazioni dell’anno, in quanto rende il prato capace di crescere in modo corretto e recuperare i danni e gli ingiallimenti dell’estate.

Per non sbagliare concime è importante scegliere un fertilizzante con alto titolo di azoto (almeno 20/25%) in grado di nutrire il prato per almeno 8 settimane. Il concime dovrà essere dotato di un sistema di lenta cessione dei nutrimenti.

Qui e qui trovi due esempi di fertilizzanti autunnali ma se hai bisogno di un aiuto specifico per scegliere qualcosa di diverso, puoi utilizzare il nostro servizio gratuito di consulenza che trovi qui.

2. SALTARE LA RISEMINA DEI DIRADAMENTI

Un prato diradato va sempre riseminato. Se non lo fai, prima o dopo quegli spazi verranno occupati da infestanti. Un prato NON è in grado di auto-rigenerasi, pertanto le zone secche, quelle con buchi o con erba assottigliata, devono venire seminate.

Tra l’altro settembre è un periodo perfetto per seminare, quindi perchè non approfittarne? A questo link trovi la nostra guida completa alla risemina di settembre.

3. IGNORARE IL PERICOLO MALATTIE

È noto che l’estate è il periodo più minacciato dalle patologie fungine. Ma questo non significa che l’autunno sia senza pericoli, anzi. Ci sono malattie che si sviluppano solo in questo periodo dell’anno.

Quindi non bisogna abbassare le difese e occorre continuare la protezione del prato, eseguendo almeno un trattamento di prevenzione. Se vuoi approfondire il tema della prevenzione qui trovi un articolo con tutti i prodotti da usare

4. LASCIARE IL FELTRO NEL PRATO

La presenza di troppo feltro nel prato causa moltissimi danni. Probabilmente, il vero trucco di chi ha un bel prato tutto l’anno, sta proprio nella rimozione costante del feltro. Il feltro diminuisce l’efficenza di concimazioni e irrigazioni, attira le malattie fungine e rende difficile la crescita del prato.

Bisogna SEMPRE rimuovere il feltro quando presente. Qui trovi una guida pratica che ti spiega come fare.

5. TRASCURARE LA FERTILITA’ DEL TERRENO

La fertilità del terreno, ovvero lo presenza di sostanza organica, influenza molti aspetti della vita del prato e della sua vitalità.

Oltre che a permettere la vita dei microrganismi che partecipano al metabolismo dell’azoto (elemento importantissimo per la vita del prato), la sostanza organica aiuta il terreno sia da un punto di vista fisico che chimico.

In pratica rende i terreni argillosi meno compatti ed i terreni sabbiosi meno asciutti e aumenta la capacità del suolo di mantenere e rendere disponibili gli elementi nutritivi.

Settembre è il momento perfetto per reintrodudrre sostanza organica a garanzia che tutto questo avvenga. Qui trovi spiegato come fare e quali prodotti usare.

Comments: 4

  1. alessandro 20 settembre 2019 at 09:54 Reply

    Buongiorno ho 2 piccoli prati in buona salute, dopo aver seguito i vostri consigli durante la primavera/estate.
    Ora ho usato il vigor liquid e vorrei dare il Super Turf. Ma mi chiedo: è meglio che prima proceda con una arieggiatura leggera e una risemina di rinfoltimento, e poi usare il super Turf, oppure, concimo con il super Turf e poi arieggio e trasemino dopo una/due settimane?
    Grazie

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 20 settembre 2019 at 12:36 Reply

      Ciao Alessandro, la prima cosa da fare è sempre l’arieggiatura e poi tutto il resto.

  2. ANSELMO 15 settembre 2019 at 11:05 Reply

    Buongiorno, ieri ho messo un fertilizzante x il muschio, volevo sapere quando tempo devo aspettare prima di concimare e riseminnare e se devo passare prima l’arieggiatore Grazie.

    Valutazione: 5
    • Staff Bestprato 16 settembre 2019 at 17:37 Reply

      Salve. se ha usato un concime tipo questo, dopo 1 settimana brucia il muschio e lo deve arieggiare. Poi si risemina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo