10 Domande Frequenti sul Prato ad Agosto (+Risposte)

La fine dell’estate rappresenta il momento ideale per fare molti lavori nel prato, ma bisogna avere pazienza di attendere che le temperature inizino definitivamente ad abbassarsi. Ecco una selezione di dieci domande frequenti che vengono rivolte ai tecnici di Bestprato durante il mese di agosto. Se hai un quesito di cui non trovi la risposta, scrivilo in fondo a questa pagina.

1. Si può iniziare la semina del prato già ad agosto?

Tutto dipende dalla temperature e dalla zona geografica. Ci possono essere delle stagioni nelle quali l’estate termina prima ed in quel caso è possibile seminare il prato anche dopo metà agosto.

La cosa importante è che le temperature massime non superino i 28/30 gradi. In alta collina e montagna si può quindi seminare anche verso la fine di agosto, facendo sempre attenzione che l’estate sia veramente finita.

2. Si possono eseguire le concimazioni del prato ad agosto?

La concimazione di fine estate è una concimazione molto importante (trovi spiegato tutto qui). Il prato in autunno inizia a crescere molto rapidamente e necessità di tanto nutrimento, in particolare di azoto.

Ma fornire azoto quando fa ancora caldo è molto pericoloso, perchè potrebbe rovinare il prato, bruciarlo e seccarlo. Per questo motivo è preferibile attendere che le temperature si abbassino definitivamente sotto i 30 gradi.

Se però si nota una evidente sofferenza causata da mancanza di nutrimenti, si può procedere con una concimazione fogliare utilizzando azoto ureico in forma liquida (tipo questo).

Questo è il tipico caso di un prato che è stato concimato a maggio, che è molto cresciuto durante l’estate e che quindi ha bisogno di essere nutrito in attesa della concimazione autunnale.

3. È meglio seminare il prato in autunno o primavera?

Senza alcun dubbio è meglio l’autunno. Non che la primavera sia un brutto periodo, ma la fine dell’estate regala maggiori opportunità di fare un bel lavoro. Lo abbiamo spiegato bene qui.

4. Si può iniziare a bagnare di meno il prato ad agosto?

L’unica cosa che bisogna guardare è il termometro per controllare la tendenza delle temperature minime e massime. Si può iniziare a diminuire l’irrigazione quando le massimo vanno sotto i 29/30 gradi e le minime scendono sotto i 20 gradi.

In questo caso, più che bagnare di meno, allungheremo la pausa di irrigazione. Per approfondire l’irrigazione vai a questo articolo.

5. Calpestando il prato, l’erba fatica a tornare in posizione eretta, da cosa dipende?

È probabile che la struttura vegetale manchi di turgore. Potrebbe dipendere da due elementi: insufficiente irrigazione, ed in questo caso il colore dell’erba dovrebbe essere un po’ spento, oppure carenza di potassio.

Una cattiva irrigazione può dipendere da un prato irrigato male (vedi questo articolo), oppure da fenomeni di dry spot (qui un approfondimento).

Se invece la causa è la mancanza di potassio, o si attende qualche settimana e poi si procede alla concimazione autunnale (approfondimento qui), oppure si può intervenire subito con un nutrimento liquido (tipo questo).

6. Ho un tagliaerba elicoidale, posso tagliare il prato basso?

Sicuramente, avere un buon tagliaerba elicoidale facilita il taglio basso, ma durante l’estate è meglio tenerlo sempre un po’ più alto. Le specie che tollerano i tagli bassi (sotto i 3 cm) non sono molte e in linea generale tutti i tagli bassi stressano e rendono più difficile mantenere il prato sano, denso e libero dalle infestanti.

7. È vero che il fosfito di potassio è un fungicida?

Da un punto di vista legislativo è un fertilizzante, ma dal punto di vista pratico contrasta in modo molto efficace le malattie fungine del prato agendo in due modi: attraverso l’induzione di resistenza, un contrasto cioè preventivo, e attraverso un’azione diretta fungicida e battericida.

Il fosfito di potassio (qui un esempio) è un prodotto capace di contrastare le malattie estive, tipiche di luglio, agosto e della prima parte di settembre. È utile fare un trattamento in ogni mese citato.

8. È vero che gli agenti umettanti migliorano le concimazioni?

Sì, un agente umettante di tipo composto (tipo questo), chiamato anche surfattante, è in grado di mantenere l’acqua e la soluzione circolante a livello delle radici per molto tempo. I nutrimenti di tipo minerale non vengono dilavati ed i trattamenti radicali rimangono attivi per molto più tempo.

9. Nel preparare il terreno per un prato nuovo è meglio aggiungere sabbia o terriccio?

Per rispondere a questa domanda è necessario conoscere le caratteristiche del terreno. Sarebbe sempre importante svolgere almeno una volta nella vita del prato, un’analisi di laboratorio sulla struttura del suolo (tipo questa), per capire la composizione sabbia / argilla del terreno e per sapere quanta sostanza organica è presente.

Si usa sabbia (tipo questa) per modificare terreni troppo argillosi, mentre si usa il terriccio da prato (tipo questo) soprattutto per aumentare la fertilità organica. La composizione ideale di un terreno da prato la trovi descritta qui.

10. A settembre si possono usare le sementi di primavera per riseminare qualche zona rovinata?

Dipende: se le sementi sono state acquistate fresche mantengono la germinazione anche dopo 6 mesi. Se invece erano già vecchie, potrebbero perdere una parte della germinazione. Se il rivenditore non dichiara di avere merce fresca è sempre meglio chiederlo esplicitamente, prima di fare un acquisto.

 


p.s. se hai un quesito legato alla gestione del prato in agosto di cui non trovi la risposta, scrivilo qui sotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Biostimolare il prato in estate - Il Potassio: un antistress estivo - Concimare il prato ad Aprile - Combattere infestanti in modo naturale - Programma di Concimazione Annuale del Prato - Seminare il prato a primavera - Come rigenerare il prato a primavera - La concimazione in primavera - La risemina del prato - Il primo taglio stagionale - La rigenerazione del prato - Combattere il muschio - La lotta al feltro - La neve ed il tappeto erboso. - Quale concime invernale per il Prato? - Concimare il prato a Settembre - Come seminare il prato a Settembre - Quanto e quando irrigare un prato - Concime liquido per prato: i biostimolanti - Realizzare un impianto di irrigazione a goccia - Impianto irrigazione giardino - Malattie del prato: Rhizoctonia - La concimazione a Maggio - I benefici del mulching - I danni del freddo